The Callisto Protocol: video confronta le versioni PS5, Xbox Series X|S e PC

ElAnalistaDeBits ha confrontato le versioni PS5, Xbox Series X|S e PC di The Callisto Protocol in una nuova video analisi.

The Callisto Protocol: video confronta le versioni PS5, Xbox Series X|S e PC
NOTIZIA di Stefano Paglia   —   02/12/2022
100

ElAnalistaDeBits ha pubblicato un video confronto tra le versioni PS5, Xbox Series X|S e PC di The Callisto Protocol, in cui analizza risoluzione, performance e qualità dei dettagli del titolo di Striking Distance Studios su piattaforma di attuale generazione.

Come confermato dalle numerose recensioni negative su Steam, The Callisto Protocol è un mezzo disastro su PC, anche con una configurazione di alto livello. In particolare ElAnalistaDeBits segnala performance scostanti, con continui stuttering e talvolta anche dei freeze. A suo avviso, questa versione deve ricevere quanto prima possibile una patch correttiva e al momento non dovrebbe neppure essere in vendita.

Passando alle versioni console, stando alle analisi dello YouTuber sia su PS5 che su Xbox Series X The Callisto Protocol presenta due modalità grafiche, una con 30 fps e ray tracing, l'altra con 60 fps. Entrambe mirano ai 4K con risoluzione dinamica, ma chiaramente ci sono dei compromessi in tal senso con la Performance mode, che si aggira a una risoluzione di 1872p. La modalità Quality inoltre presenta ombre e riflessi di qualità maggiore, ma su Xbox Series X a quanto pare non ci sono i riflessi ray-tracing, probabilmente per via di un bug. Xbox Series S invece gira a 1440p e 30 fps senza ray tracing e presenta dei problemi di clipping con texture e l'illuminazione globale.

In generale, ElAnalistadeBits su PS5 e Xbox Series X consiglia l'utilizzo della modalità Performance: la risoluzione maggiore e il ray-tracing non valgono la candela se confrontati ai 60 fps.

Lo youtuber oggi ha pubblicato anche un confronto tra le versioni PS5 e PS4 di The Callisto Protocol. Inoltre se ancora non lo avete fatto, vi suggeriamo di leggere la nostra recensione del survival horror di Striking Distance Studios.