Twitch: Pokimane si scaglia contro la piattaforma per il meta hot tub

Pokimane si è scagliata contro Twitch per aver perso il controllo sul meta hot tub, che sta generando moltissime polemiche tra streamer e utenti.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   03/05/2021
6

Imane 'Pokimane' Anys si è scagliata contro Twitch per come ha gestito il meta hot tub, ossia le trasmissioni di ragazze che fanno live stream dalle vasche idromassaggio, vestite spesso da costumi molto succinti. Di fatto, attualmente la sezione Just Chatting di Twitch è invasa da questi spettacoli, che secondo alcuni sono più adatti ad altri generi di piattaforma.

Secondo Pokimane il problema risiede nelle fumose e ambigue linee guida di Twitch, che lasciano delle zone grigie troppo ampie in cui gli utenti trovano spazio per aggirare le regole.

Per Pokimane il problema non sono quindi le ragazze, contro cui non prova alcun risentimento, ma la piattaforma stessa che ha fatto un pessimo lavoro nel far comprendere cosa sia o meno accettabile in stream.

Secondo lei Twitch è cosciente della natura sessuale di questi contenuti, ma ha creato queste zone grigie così ampie che impediscono di bandirli dal sito. Quindi non sono adatti a tutte le età, ma al contempo non sono sanzionabili proprio per via delle stesse linee guida.

Per questo, secondo lei, bisognerebbe riuscire a categorizzare questi contenuti "di mezzo" e si dovrebbe aumentare il numero di moderatori umani per controllarli, altrimenti si rischia che finiscano per occupare l'intera piattaforma. Ci vuole qualcuno che entri nei live stream e faccia qualcosa direttamente.

Twitch ha già dichiarato di stare monitorando la situazione, anche se non ha ancora spiegato cosa voglia fare per risolverla.

Una ragazza nella vasca idromassaggio
Una ragazza nella vasca idromassaggio