Ubisoft, azioni crollate a picco dopo gli annunci di The Division 2 e Ghost Recon Breakpoint 90

Le azioni di Ubisoft sono letteralmente crollate a picco dopo gli annunci dei pessimi risultati di Ghost Recon Breakpoint e The Division 2.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   25/10/2019

Le azioni di Ubisoft sono letteralmente crollate a picco dopo l'annuncio dei pessimi risultati fatti nel 2019 da The Division 2 e, in particolare, da Ghost Recon Breakpoint, entrambi al di sotto delle aspettative, anche se in misura diversa. Evidentemente buttarsi completamente sui giochi come servizio non è servito al publisher francese, che ha vissuto un anno nero.

Comunque sia, il titolo di Ubisoft ha perso il 29% sulla borsa di Parigi, un vero e proprio tracollo che fa ben capire l'umore degli investitori dopo gli annunci. Per arginare i danni, Ubisoft ha anche deciso di rimandare alcuni dei suoi titoli chiave, in modo che escano in uno stato tale da non attirarsi altre critiche. Stiamo parlando in particolare di Watch Dogs Legion, Gods and Monsters e il nuovo Rainbow Six, con relativo taglio dei ricavi da 2,19 miliardi di euro a 1,45 miliardi di euro e con un utile d'esercizio preventivato ridotto a 20 / 50 milioni di euro, contro i 480 milioni preventivati..

Vedremo se per il futuro Ubisoft avrà qualche ripensamento sulle sue strategie attuali, oppure se continuerà per la sua strada, migliorando però i processi produttivi.