Windows 10, aggiornamenti secondari in pausa per un miliardo di utenti 2

La pandemia da Coronavirus ha conseguenze anche su Windows 10: aggiornamenti secondari in pausa per un miliardo di utenti, ecco cosa sta succedendo.

NOTIZIA di Simone Pettine   —   25/03/2020

A causa della pandemia legata al Coronavirus, Microsoft ha appena annunciato un cambiamento importantissimo per Windows 10, i cui effetti coinvolgeranno circa un miliardo di utenti. Cerchiamo di capire dunque cosa cambia sul breve e lungo periodo.

Gli aggiornamenti secondari di Windows 10 saranno messi in pausa, per un miliardo di utenti: ciò avverrà su tutti i PC Windows 10 e anche per gli utenti di Windows Server. Microsoft ha confermato che la decisione diventerà effettiva da maggio 2020, dal mese in cui verranno messi in pausa tutti gli aggiornamenti cumulativi (non fondamentali) del proprio sistema operativo. Nessun cambiamento è attualmente programmato per aprile 2020, ma le cose chiaramente potrebbero cambiare molto rapidamente.

Decisione simile nelle ultime ore è stata presa anche per gli update di Google Chrome e di Microsoft Edge. Ma perché sta accadendo questo? Semplice: Microsoft vuole sfruttare al meglio le risorse che ha attualmente a disposizione, di certo non quelle solite a causa della pandemia del Coronavirus. Un gran numero di lavoratori è costretto a restare a casa, mentre altri non lavorano affatto. Gli aggiornamenti opzionali e secondari dunque aspetteranno, ma il più corposo tra quelli previsti per aprile 2020 dovrebbe arrivare normalmente. Vi terremo aggiornati qualora la situazione dovesse cambiare nelle prossime ore.

Windows 10