Wonder Woman: la regista critica duramente il video streaming, i film sembrano "finti"

La regista di Wonder Woman, Patty Jenkins, critica duramente le piattaforme di video streaming, i film sembrano "finti".

NOTIZIA di Nicola Armondi   —   03/09/2021
51

La pandemia ha costretto molte compagnie cinematografiche a rimandare a oltranza i propri film, oppure a pubblicarli in formato streaming, dando così una spinta alle proprie piattaforme (o stringendo accordi con servizi di terze parti). Non tutti hanno apprezzato la cosa, prima tra tutte Patty Jenkins - regista di Wonder Woman - che ha criticato duramente il video streaming, affermando che i film sembrano "finti".

"Tutti i film che i servizi di streaming stanno facendo uscire, mi dispiace, mi sembrano film finti", ha detto al CinemaCon, come parte di una più ampia conversazione sul futuro dell'esperienza cinematografica. "Non ne sento parlare, non ne leggo. Non funziona come modello per stabilire una grandezza leggendaria".

Ovviamente la critica arriva come risposta a un'esperienza vissuta da Jenkins in prima persona. Wonder Woman 1984 è stata pubblicata sia la cinema che su HBO Max, proprio a causa della pandemia. Già all'epoca la donna aveva descritto l'evento come "un'esperienza da spezzare il cuore" e ha affermato che "È stato dannoso per il film... Non credo che si viva la stessa esperienza in streaming".

Wonder Woman 1984
Wonder Woman 1984

Per certo vi è una differenza pratica tra vedere un film sul televisore di casa e vederlo al cinema, ma purtroppo la pandemia ha costretto molte compagnie a prendere una decisione. Disney +, ad esempio, ha istituito il modello "Accesso Vip", che permette di acquistare il film.

Parlando sempre di piattaforme streaming, il live action di One Piece di Netflix mostra lo script dedicato alla Saga Romance Dawn.