Xbox: frigoriferi, bomboloni e valigie... la grande strategia di Microsoft

Il merito del successo di Xbox? Frigoriferi, bomboloni e valigie... ecco la grande strategia di Microsoft per la nuova generazione di console.

NOTIZIA di Nicola Armondi —   28/07/2021
81

Secondo le stime più recenti, Xbox Series X|S ha venduto circa 6,5 milioni di unità e, come indicato da Satya Nadella, è la piattaforma Xbox venduta più velocemente di sempre. Dati inferiori rispetto a PlayStation 5, ma come tutti sappiamo si tratta più di una questione di quante console sono state prodotte e distribuite, che di reale interesse del pubblico. Inoltre, oggigiorno non conta avere uno o due milioni di console in più nelle case dei giocatori, ma conta vendere giochi e soprattutto i propri servizi in abbonamento. Vi è però anche un altro dettaglio importante: presentarsi bene, essere simpatico, piacere al pubblico e fare in modo che si parli bene di te. In questo momento, Xbox è di certo molto simpatica. Di chi è il merito? (Anche di) frigoriferi, bomboloni e valigie.

Crediamo che molti abbiano già capito a cosa ci riferiamo, ma facciamo il punto della situazione. Microsoft e Xbox stanno da tempo portando avanti una furba strategia: non si prendono troppo sul serio, almeno sui social. Quando il pubblico ha iniziato a scherzare sul fatto che Xbox Series X sembrava un frigorifero, Microsoft ha colto la palla al balzo e ha creato il frigorifero di Xbox e, poi, il mini-frigo, che potete vedere qui sotto.

Recentemente, ha invece proposto un'altra "invenzione": la valigia di Xbox Series S. Si tratta di un'idea un po' meno assurda, ma comunque non qualcosa che il pubblico avrebbe dato per scontato. Come parte di una piccola promozione dedicata a Microsoft Flight Simulator, la compagnia di Redmond ha dato vita a una valigia che permette di giocare in modalità portatile a Xbox Series S, con tanto di schermo, porta controller, porta cavi e tutto quello che serve. Ovviamente la valigia replica l'aspetto della console.

Si tratta di una piccola trovata, sia chiaro, che tra anche solo qualche mese magari non ricorderemo più, ma innegabilmente Microsoft e Xbox stanno lavorando per continuare a sorprendere i giocatori.

Come non citare poi il bombolone di Krispy Kreme UK, letteralmente un dolce con il logo di Xbox, definito "The Nexus Level Doughnut". Benvenuti nella nuova generazione delle colazioni.

Pur vero che si tratta di una collaborazione regionale gestita principalmente da un brand esterno, non possiamo non notare i toni scelti per la pubblicità - che potete vedere poco sotto - che richiamano quella parodistica pomposità che abbiamo ammirato negli ultimi anni nelle conferenze Devolver Digital.

Anche solo affermare che un prodotto Microsoft Xbox ci richiama alla mente Devolver Digital è un chiaro segnale di quale sia la strategia della compagnia americana. Non dimentichiamo inoltre la caccia agli easter egg sulle mensole di Phil Spencer, che ha sfruttato le limitazioni della pandemia in modo estremamente furbo.

Xbox è quindi allegra, interessante e al passo con i tempi. Potreste pensare che questo, alla fine, conti poco: tutto ciò che importa è che i soldi entrino nelle casse della compagnia e per far sì che avvenga serve prima di tutto un prodotto valido, con giochi validi e servizi interessanti. La verità è che Xbox li ha, ma lo stesso si può dire di PlayStation e di Nintendo. La console war - da criticare sempre e comunque, sia chiaro - ci insegna che alla fine conta poco se tutte le parti propongono qualcosa di valido e interessante. Al giocatore (anche quello che non imbraccia le armi) interessa "tifare per la squadra migliore": ora come ora, fare il tifo per Xbox ti fa sentire bene e questo è molto più importante di quanto potrebbe sembrare a un primo impatto.