Xbox Live, Il coronavirus sta causando dei grossi picchi di accesso 78

Microsoft ha confermato che Xbox Live sta registrando diversi picchi di accesso, a causa del diffondersi della pandemia di coronavirus.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   16/03/2020

Xbox Live sta registrando dei grossi picchi di accesso a causa del diffondersi della pandemia di coronavirus, che sta costringendo a casa milioni di persone. In particolare in America del Nord il servizio è stato messo a durissima prova, come confermato da Phil Spencer stesso in un tweet, in cui ha parlato di "utilizzo mai registrato" e ne ha approfittato per ringraziare i team di Microsoft che si stanno occupando di mantenere attivo il servizio e le compagnie che forniscono connettività a internet.

Sostanzialmente negli USA sta accadendo ciò che si è verificato anche in Italia: costretti a casa per ridurre il diffondersi della pandemia, molti stanno utilizzando massicciamente i servizi internet per passare il tempo, o anche solo per rimanere in contatto con amici e persone care.

Spencer: "È incoraggiante sapere che di questi tempi così tante persone stiano usando i videogiochi come modo per rimanere in contatto. Giocare è uno dei bisogni fondamentali dell'essere umano. Sono fiero di far parte di un'industria che in momenti del genere può offrire una via di fuga e tanto divertimento. Rimanete al sicuro."


Immaginiamo che qualcosa di simile sti accadendo anche al PlayStation Network e a Nintendo Switch Online, anche se Sony e Nintendo non hanno ancora comunicato nulla in merito. Sappiamo invece che Steam ha registrato un notevole picco di giocatori proprio a causa del coronavirus.