Youtuber allontanata perché aveva maltrattato il suo cane torna sulla scena, ora ha scoperto Dio

Brooke Houts, la youtuber sparita nel nulla dopo che nel 2019 aveva destato sensazione per i maltrattamenti perpetrati al suo cane, è tornata e ora ha scoperto Dio.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   12/03/2020
5

La youtuber Brooke Houts, diventata famosa per i maltrattamenti perpetrati al suo cane in diretta streaming, è tornata sulla scena dopo un periodo di assenza e ora dice di essere cambiata e di aver scoperto Dio.

La Houts fu investita dalle polemiche nell'agosto 2019 dopo aver caricato per sbaglio un video in cui picchiava e sputava al suo cane. Il filmato fu immediatamente cancellato, ma qualcuno riuscì a vederlo e conservarlo, spargendolo in rete. Diventato virale, attirò anche l'attenzione del dipartimento di polizia di Los Angeles, che fece partire un'indagine condotta dalla task force che si occupa di maltrattamento degli animali. La Houts fu portata in giudizio, ma non fu condannata e poté tenere il suo cane. Nel frattempo però fu costretta a sparire dalla circolazione a causa degli attacchi subiti dagli utenti e da altri youtuber famosi come Ethan Klein e Logan Paul.

Recentemente però, la Houts è tornata su YouTube e ha spiegato il motivo della sua assenza in un video. Stando a quando dice, ha cercato il momento giusto per tornare a produrre contenuti, dedicandosi nel frattempo a curare la sua salute fisica e mentale, nonché a frequentare una chiesa. Nonostante le spiegazioni e le dichiarazioni di ravvedimento, in molti non hanno preso bene il suo ritorno e sperano che presto sparisca di nuovo dalla circolazione. Di nostro ci chiediamo come mai non sia YouTube a togliere di torno certa gente per sempre, bandendola dalla piattaforma.

Del resto pare che i maltrattamenti sugli animali siano tollerati dalle varie piattaforme di streaming e di video sharing, come dimostra anche la permanenza di Alinity Divine su Twitch, nonostante ciò che fece al suo gatto.