Il tocco del bucaniere 47

Bandai Namco porta su iOS e Android un RPG curato e divertente in cui rivivere le avventure di Luffy e della sua ciurma

RECENSIONE di Vincenzo Lettera   —   18/02/2015

Per tutti gli otaku in cerca di bei giochi basati sulle licenze di anime e manga, quello mobile non è mai stato un mercato particolarmente generoso in occidente. Attack on Titan, Evangelion e Le Bizzarre Avventure di JoJo sono solo alcuni dei franchise approdati su smartphone e tablet, ma se si esclude qualche eccezione, la stragrande maggioranza di questi giochi resta confinata al territorio giapponese e non viene localizzata in una lingua comprensibile. One Piece: Treasure Cruise rappresenta invece una fortunata mosca bianca, perché oltre ad essere interamente tradotto in inglese, rende onore al popolare manga di Eiichiro Oda con un RPG semplice ma divertente, pensato esclusivamente per le piattaforme mobile.

Le avventure di Luffy e compagni sono sbarcate su iOS e Android con One Piece: Treasure Cruise

Ciurma! Un solo tocco!

Nonostante interesserà soprattutto i fan più sfegatati delle avventure di Luffy e della sua ciurma, Treasure Cruise è tranquillamente accessibile anche a chi del manga di Oda non ha letto neanche la prima pagina. La storia ricalca infatti la prima parte dell'opera, con un breve tutorial che racconta della nascita del Cappello di Paglia, degli elastici poteri ottenuti grazie al frutto Gom Gom e della promessa fatta al capitano Shanks: diventare il re dei pirati. Durante questa corposa introduzione con protagonista un Luffy di sette anni, vengono spiegate passo dopo passo le poche e semplici regole alla base dei combattimenti tra pirati, vero e proprio fulcro del gioco. One Piece: Treasure Cruise è infatti un susseguirsi di scontri sulla falsariga di Brave Frontier, in cui si può scagliare un attacco semplicemente toccando l'icona corrispondente al proprio personaggio. Partendo da questa idea molto basilare, gli sviluppatori hanno però reso tutto più interessante grazie a una serie di variabili.

Si possono infatti concatenare delle combo toccando le icone di altri personaggi col giusto tempismo, si può eseguire una tecnica speciale dopo un certo numero di turni, mentre un sistema di debolezze carta-sasso-forbici aggiunge un pizzico di strategia. A ogni turno, cambia la tipologia di attacco legata ad ognuno dei personaggi, e così bisogna utilizzare quello più efficace contro l'avversario che si ha davanti. In alcuni casi ci si trova a scegliere se eseguire un devastante colpo o utilizzare il turno per usare oggetti curativi e power-up, ma è fondamentale decidere in fretta se non si vuole sprecare un turno. La componente ruolistica di Treasure Cruise non si limita però alla sola raccolta di punti esperienza e al semplice aumento di livello. Come in Terra Battle, i personaggi possono essere sbloccati e collezionati, aggiunti al party o sacrificati per ottenere dei bonus. In questo modo si possono migliorare i pirati in proprio possesso o evolverli in varianti più potenti (e spesso caratterizzate da un artwork più "cool"). Una volta fatta pratica con tutti i menù e le meccaniche, chi gioca smette di seguire semplicemente la trama e si concentra sulla costruzione del proprio team, sulla crescita dei suoi membri e sul potenziamento del proprio galeone. Molte di queste attività sono legate tuttavia all'immancabile sistema di stamina tipico dei giochi free-to-play. Questo vuol dire che dopo una manciata di combattimenti bisogna attendere un certo periodo di tempo oppure mettere mano alla carta di credito, ma a noi è capitato molto raramente di restare a secco o di dover aspettare per lunghi periodi. Più fastidiosi sono stati invece i numerosi e intrusivi caricamenti dovuti alla necessità di restare collegati online mentre si gioca, un compromesso che è accettabile mentre si è in WiFi, ma diventa quasi estenuante se si gioca in mobilità. In chiusura non si può non menzionare l'ottimo lavoro estetico: dall'interfaccia agli sprite dei personaggi, passando per i fondali, i dialoghi d'intermezzo e gli effetti sonori, il gioco di Bandai Namco è assolutamente in grado di deliziare i fan di One Piece.

Scarica il Video

Versione testata
iPhone 1.0.2
Prezzo
Gratis
Multiplayer.it

8.0

Lettori (14)

7.8

Il tuo voto

Magari ci fossero più giochi basati su anime e manga come One Piece: Treasure Cruise. Il gioco mobile di Bandai Namco riprende lo spirito del manga di Oda e racconta nuovamente la storia di Cappello di Paglia attraverso un RPG semplice ma curato e piacevole, che sfrutta meccaniche originali senza rifugiarsi nel comodo ma ormai inflazionato genere dei puzzle match-3.

PRO

  • Sistema di combattimento semplice ma divertente
  • Visivamente molto gradevole
  • Crescita e personalizzazione della propria ciurma
  • Mix ben bilanciato di combattimenti e scene d'intermezzo

CONTRO

  • A volte il sistema di stamina interromperà le vostre sessioni
  • Tempi di caricamento intrusivi e frequenti