Senza limiti 25

Con l'ultimo aggiornamento, Hearthstone è ora disponibile anche per smartphone

RECENSIONE di Marco Salemi —   22/04/2015

Indice

Hearthstone, il gioco di carte collezionabili gratuito di Blizzard, entra letteralmente nelle vostre tasche con la versione per smartphone iOS e Android e lo fa col botto, con oltre un milione di download nelle prime 24 ore. Com'era accaduto per la nostra recensione della versione iPad, non prenderemo in esame, se non marginalmente, gli aspetti di gameplay del fortunatissimo gioco (diventato talmente popolare da generare competizioni e classifiche a livello mondiale), in quanto già ampiamente trattati nella recensione PC, ma passeremo in rassegna l'adattamento per smartphone, con pregi e difetti di questa conversione, confrontandola con la versione per computer e iPad.

Hearthstone arriva su smartphone con una conversione perfetta, destinata ad amplificarne il successo

Più piccolo, più comodo

L'applicazione, al suo avvio, è identica a quella della versione per iPad (recensita a questo indirizzo). Dopo averci mostrato le missioni giornaliere, nel caso siano ancora da completare, arriviamo alla schermata principale dove possiamo notare subito le prime differenze che riguardano la presenza dei quattro bottoni di scelta di Negozio, Apertura Buste, Collezione Personale e Missioni posizionati sopra al box tipico di Hearthstone invece che sotto di esso, mentre l'indicatore delle monete rimanenti, l'icona del menù delle opzioni e della lista degli amici sono posizionati in alto invece che in basso.

Nella collezione delle carte sono stati aggiunti alcuni bottoni nuovi che fanno apparire o scomparire diversi filtri che normalmente, invece, sono sempre visibili grazie a un maggior spazio disponibile negli altri formati: ad esempio, il filtro per dividere le carte in base al loro costo di lancio o il filtro per visualizzare solo le carte di una singola classe. Volendo verificare la presenza o meno di difetti nella consultazione della collezione abbiamo notato che, sebbene le carte possano essere ingrandite per leggerne il testo, quando posizioniamo il dito su una di quelle che sta nella fila in basso e che ha una doppia abilità, come ad esempio Carica e Grido di Battaglia, il box del tooltip viene mostrato con il testo tagliato: una cosa di pochissimo conto, soprattutto per chi già conosce il gioco, ma è evidente che qualche ritocco è ancora necessario. L'interfaccia della creazione delle carte, utilizzando le polveri, mostra qualche minimo cambiamento a livello di posizionamento ma è sostanzialmente inalterata. Analizziamo ora il cuore pulsante della nostra partita ad Hearthstone, il tavolo da gioco, le interazioni con esso e la visibilità delle carte e dei cristalli di mana. La prima cosa che salta all'occhio è la mancanza di due dei quattro angoli del tabellone per fare spazio alla visualizzazione delle carte in mano e del loro dorso. I cristalli di mana non sono in fila come nella versione iPad e PC ma visualizzati numericamente all'interno di un solo cristallo suddiviso da una barra che, a sinistra, vi darà il numero dei cristalli di mana disponibili e, a destra, quelli totali. Non temete se le carte vi sembreranno piccolissime, in quanto basterà "toccarle" per averle tutte più grandi e visibili. L'effetto risulta molto fluido e immediato ed è impossibile non apprezzare lo splendido lavoro di conversione che la Blizzard ha effettuato sfruttando sapientemente ogni spazio del piccolo schermo. Anche qui, a voler trovare il pelo nell'uovo, abbiamo notato una piccola difficoltà nel momento in cui abbiamo bersagliato noi stessi, utilizzando una carta in mano, in quanto l'eroe risultava coperto dalle carte tanto da doversi fare spazio fra di esse con le dita: occorrerà un po' di pratica per non fare errori, anche se, forse, qui Blizzard avrebbe potuto pensare ad una soluzione differente.

Tutto al posto giusto

Il gioco è stato provato principalmente su iPhone 6, 5S e Galaxy S5 senza alcun crash di sistema o rallentamenti. Con sistemi meno performanti, come iPhone 4S o Galaxy S3, i caricamenti sono molto più lunghi e si ha la sensazione di "laggare" un po' muovendosi tra i menù.

Per quanto riguarda il comparto sonoro, musiche ed effetti sonori, ci troviamo di fronte ad una conversione perfetta com'era già accaduto per iPad; le voci dei personaggi rappresentati sulle carte reagiscono alla pressione delle nostre dita pronunciando la loro frase in maniera precisa e del tutto analoga al click del mouse. Il cross platform di ogni versione esistente è stato mantenuto anche su smartphone: il servizio Battle.net lavora alla grande ed è praticamente impossibile non trovare avversari a qualsiasi ora del giorno o della notte, sia che vogliate giocare partite amichevoli, sia che vogliate cimentarvi nella scalata della classifica per diventare rango Leggenda. Naturalmente la versione di Hearthstone presente su smartphone è l'ultima distribuita e per questo motivo è compresa anche la modalità spettatore. Anche per la versione smartphone abbiamo il problema dello stand-by del device che avevamo notato nella versione iPad quindi, se si attiverà questa funzione del dispositivo, verrete disconnessi dalla partita e, a meno che non vi riconnettiate riavviando l'app entro pochi secondi, sarà irrimediabilmente persa. Attenzione, inoltre, perché Hearthstone consuma la batteria del vostro smartphone in maniera piuttosto importante quindi assicuratevi di chiudere tutte le altre app aperte: non abbiamo effettuato un vero e proprio test ma abbiamo consumato il 30% della batteria dopo appena un'ora di gioco (con iPhone 6).

Versione testata
iPhone (2.5.8416), Android (2.5.8416)
Prezzo
Gratis
Multiplayer.it

8.5

Lettori (5)

7.9

Il tuo voto

Tirando le somme, la conversione è davvero ben riuscita e ogni giocatore di Hearthstone avrà anche questa versione sempre a disposizione per farsi una partita in ogni momento libero della giornata e siamo certi che, l'aver portato questo gioco su smartphone, avvicinerà anche una grossa fetta di nuovi giocatori anche alla luce della sua natura gratuita. A meno che non si pretenda di avere tutte le carte subito: in quel caso preparate il portafogli allo stesso modo in cui i giocatori comprano i box di carte di Magic The Gathering (padre di questo e di moltissimi altri giochi di carte collezionabili) all'uscita di ogni espansione.

PRO

  • Hearthstone sempre a portata di mano
  • Conversione con gli stessi contenuti del PC
  • È un ero titolo free to play per smartphone

CONTRO

  • Meno performante sui dispositivi più datati
  • Il consumo di batteria non è da sottovalutare
  • Per essere competitivi ai massimi livelli è necessario mettere mano al portafogli