Trust GXT 890 Cada

Nuova tastiera RGB da gaming dall'Olanda

RECENSIONE di Marco Perri —   29/09/2017
21

Qualche mese fa Trust ci mostrava la GXT 880 con GXT-White, ovvero una versione costruita in-house dei Cherry Red. Non sappiamo come sia andata commercialmente, né come siano stati i feedback dell'utenza, stavolta però - forse per smuovere un po' il paniere tecnologico e tentare nuove vie sperimentali - la ditta olandese ha scelto di tenere a riposo lo switch proprietario in favore degli Outemu, prodotti cinesi non sconosciuti, ma che collochiamo idealmente in una sorta di seconda fascia di consapevolezza dei giocatori. C'è chi da una parte, con accezione negativa, li chiama cloni dei Cherry, chi dall'altra vi ha riposto un po' di fiducia e ne è stato piacevolmente ripagato. Noi proveremo a darne una lettura neutrale, applicata alla realtà, consapevoli che le esperienze pregresse con Cherry, White e Kailh, alla fine della fiera, sono sempre tornate indietro con buona se non grande soddisfazione. Teniamo da parte i giudizi tecnici e alziamo il velo sull'ultima arrivata in casa Trust: la GXT 890, in arte Cada, è una tastiera RGB LED meccanica, studiata per il gaming di fascia medio-alta. Il medio, in questo contesto, si riferisce al prezzo di listino di 89.90€, decisamente inferiore alla linea della concorrenza, ma ciò che la Cada incorpora sotto la scocca è proprio quella serie di caratteristiche da tastiere pro che abbiamo ormai imparato a elencare.

Trust GXT 890 Cada

Cambio di Switch

Cominciamo da loro, gli Outemu, qui presenti nella loro parentesi Red. Riprendendo quanto sopra, gli Outemu Red si mettono in diretta competizione con i Cherry Red, che a loro volta Trust stessa aveva posizionato come concorrente con i GXT White della 880. Insomma, un bel giro per arrivare a un punto fermo: seppur dal costo di produzione inferiore, gli Outemu non hanno granché da invidiare ai Cherry o ai Kailh. Parliamo di un prodotto dalla forza di attuazione di 47 gf media (il gf è un'unità di misura corrispondente alla gravità moltiplicata per singolo grammo), mentre la corsa del tasto è di 4mm, con punto di attuazione di 2.1mm, 0.1mm in più dei Cherry Red e dei GXT White. Siamo decisamente in quei dintorni: potremo dire che l'esperimento GXT White sarà stato un successo o meno in futuro, quando e se vedremo altri prodotti adottarlo. Assistere in 6 mesi a un cambio di rotta del genere non è proprio il migliore degli auspici, ma staremo alla finestra. Per ora, Trust va sul sicuro e sceglie di abbattere il listino utilizzando attuatori dal costo contenuto ma precisi.

Trust GXT 890 Cada

Durante le nostre sessioni di gioco e utilizzo nel quotidiano, la digitazione sia competitiva che professionale ci ha ricordato l'esperienza Linear dei Cherry Red, ma con una maggior necessità di forza nella pressione per raggiungere il punto di attuazione. Non è un caso che gli Outemu Red siano anche posizionati come una via di mezzo non clicky tra i Cherry Red e Black. Ciò che ne è venuto fuori rappresenta una buona risultante: per gli amanti del silenzio, gli switch della 890 forniranno quanto atteso, per chi invece desidera un feedback immediato con frequente riattuazione non rimarrà deluso. Il pezzo forte delle tastiere da gaming sono ormai gli switch; virando verso il generico, quella che abbiamo in mano - 152x459x42 mm - è una tastiera a piastra metallica completa, con piedini antiscivolo, tastierino numerico e layout italiano, seppur con una disposizione delle accentate discutibile. Peccato l'assenza di USB o jack audio integrate. Il resto dell'offerta è in linea con la tecnologia che permea da anni le tastiera da gaming: anti-ghosting con N-key rollover, polling fino a 1000 Hz, tempo di risposta fino a massimo 5 ms, key e macro programmabili e salvabili su memoria on-board. Il software che Trust mette a disposizione permette di personalizzare la retroilluminazione secondo gusti e necessità, oppure affidarsi a 10 profili preimpostati per gli svogliati.

Commento

Prezzo
89.90 €

Le prove di gioco mettono la Cada in linea con altre tastiere provate, il che non è assolutamente un male, considerando un prezzo di listino aggressivo.

PRO

  • Buona prima volta con gli Outemu Red
  • Tastiera da gaming completa
  • Prezzo sotto la media
CONTRO
  • Connettività esterna assente