Asus TUF Gaming M5, la recensione 4

Il nuovo mouse prodotto da Asus è ambidestro, ergonomico, preciso e comodo da usare, insomma un ottimo dispositivo da puntamento per il gaming: la nostra recensione del TUF Gaming M5.

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   18/04/2019

Asus TUF Gaming M5 sorprende per la semplicità del design, molto distante dalle soluzioni spesso esasperate che si ritrovano fra i prodotti pensati espressamente per i videogiocatori. Parliamo infatti di un dispositivo di colore grigio con inserti neri ed eleganti texture sui lati che non hanno una funzione unicamente estetica, bensì migliorano il grip. La scelta di realizzare un mouse ambidestro, dotato dunque di una forma simmetrica, non sacrifica in alcun modo l'ergonomia, stando a quanto abbiamo potuto sperimentare: l'M5 si impugna bene, ha il peso giusto e le dimensioni rientrano perfettamente nella media, il che magari potrebbe scontentare chi ha delle mani molto grandi ma non tutti gli altri. La confezione è quella ormai standard della linea TUF, con una grossa foto del device e le indicazioni più importanti, tra cui la funzionalità Aura Sync personalizzabile: basta tirare fuori il mouse, collegarlo alla porta USB del PC e attendere pochi istanti per l'installazione automatica. Il prezzo del dispositivo è di circa 40 euro.

Design e funzionalità

L'Asus TUF Gaming M5 ha un po' l'aspetto di un'armatura tecnologica, che si apre con piccole feritoie e inserti neri là dove dovrebbero esserci le giunture. In questo caso la parte dinamica del dispositivo è rappresentata dai tasti principali, perfettamente simmetrici, con un grosso scroller posto fra di essi e i pulsanti laterali. Lo switch per modificare la precisione è collocato come al solito sotto la rotella e ha una forma che si adatta perfettamente alle linee del mouse, con la possibilità di aumentare o diminuire alla bisogna i punti per pollice fino a un valore di 6200 DPI. La sensazione di solidità, nonostante un peso tutt'altro che imponente (82 grammi cavo escluso), viene confermata dalle specifiche tecniche del prodotto.

Il device è infatti equipaggiato con interruttori Omron sostituibili che garantiscono ben cinquanta milioni di click e gommini in teflon pensati per resistere fino a duecentocinquanta chilometri di trascinamento. È insomma un oggetto pensato per durare, bello da vedere proprio per via delle forme non esasperate eppure moderne, eleganti. L'illuminazione RGB è personalizzabile e supporta la funzionalità Aura Sync di Asus, il che significa che se possedete altri device compatibili potrete realmente sbizzarrirvi con le combinazioni di luci e colori utilizzando il software Asus Armoury II. La medesima applicazione può essere usata per regolare tantissime impostazioni differenti: dalla reattività del click al movimento del puntatore, dai preset per i DPI alla creazione di macro, passando infine per la già citata gestione di Aura Sync.

Prova su strada

Abbiamo utilizzato l'Asus TUF Gaming M5 per alcuni giorni nelle situazioni più disparate, con applicazioni office e fotoritocco, navigazione web e ovviamente gaming. Il mouse risulta molto comodo per chi possiede mani di dimensioni medio/piccole, le texture laterali migliorano il grip e il dispositivo rimane dunque ben ancorato in qualsiasi momento, a parte quando si effettuano rapidi e ampi spostamenti laterali per via del peso molto contenuto. Ebbene, giocando con uno sparatutto competitivo online, come ad esempio Apex Legends, questa evenienza può purtroppo verificarsi in alcuni casi, fortunatamente poco frequenti. Per il resto, l'esperienza fila molto liscia: il puntatore si mantiene preciso, permette di mirare rapidamente e con grande precisione, approfittando naturalmente dello switch dei DPI per i colpi da cecchino qualora si disponga dell'equipaggiamento adatto.

Di concerto con la possibilità di riassegnare qualsiasi comando liberamente, il titolo di Respawn Entertainment consente di sfruttare molto bene le capacità del Gaming M5, e un discorso fondamentalmente identico può essere fatto per DOOM. Il first person shooter single player di id Software fa della velocità e del dinamismo il proprio punto di forza, non servono virate brusche e dunque il gunplay si mantiene sempre solido e concreto, restituendo grande soddisfazione quando centriamo i tanti nemici che ci circondano attuando il classico run & gun e utilizzando l'ampio arsenale a disposizione del personaggio. Anche il genere dei MOBA si presta molto bene alle caratteristiche del mouse Asus, e infatti ci siamo divertiti a disputare alcune partite con l'interessante versione PC di Vainglory: tutti scenari in cui il prodotto dell'azienda coreana si è rivelato all'altezza.

Prezzo
40 €
Multiplayer.it

8.0

L'Asus TUF Gaming M5 è un mouse versatile, caratterizzato da un design moderno ma sobrio, con una componentistica di grande qualità e switch sostituibili che garantiscono senza dubbio una lunga vita al dispositivo. Un po' leggerino in confronto ai suoi diretti concorrenti, è dotato della giusta quantità di input e grazie al software Asus può essere personalizzato nelle sue tante funzioni, inclusa l'illuminazione compatibile con Aura Sync. Nelle sessioni di gioco resta sempre comodo, ben saldo in mano, e fornisce la rapidità e la precisione necessarie per spuntarla anche nelle esperienze competitive.

PRO

  • Design moderno ma sobrio
  • Ottima qualità costruttiva
  • Preciso, comodo, funzionale...

CONTRO

  • ...ma un po' leggerino
  • Poco adatto alle mani grandi

#Mouse

Mouse