Lenovo Legion Slim 7i, la recensione di un laptop da gaming sottile ed elegante

Questa è la recensione del Lenovo Legion Slim 7i di settima generazione con processore Intel Core i7-12700H e NVIDIA GeForce RTX 3060.

Lenovo Legion Slim 7i, la recensione di un laptop da gaming sottile ed elegante
RECENSIONE di Mattia Armani   —   07/12/2022
16

Per la recensione del Lenovo Legion Slim 7i del 2022, un laptop da gioco da 16 pollici progettato per tenere a bada spessore e rumorosità, Lenovo ci ha inviato un modello con CPU Intel Core i7-12700H, capace di dare soddisfazioni anche dal punto di vista produttivo con i suoi 14 core e 20 thread, e NVIDIA GeForce RTX 3060 Laptop, una GPU di fascia bassa ma capace di cavarsela grazie a titoli ben ottimizzati e alla combinazione con l'upscaling DLSS.

Caratteristiche tecniche

Tutto in alluminio, il Lenovo Legion Slim 7i impacchetta un hardware da gioco in uno spessore tutto sommato contenuto
Tutto in alluminio, il Lenovo Legion Slim 7i impacchetta un hardware da gioco in uno spessore tutto sommato contenuto

Il Lenovo Legion Slim 7i è un laptop per giocatori e creatori di contenuti che combina le varie migliorie dei nuovi Legion con uno spessore che nel punto più sottile scende a 16,9 millimetri ed è decisamente contenuto per un dispositivo di questo tipo. Il tutto senza rinunciare a una batteria da 99,9 Wh e allo schermo di alta qualità che abbiamo visto sui Legion del 2022. Anche questo modello, come il Lenovo Legion 5 Pro che abbiamo recensito qualche tempo fa, monta uno schermo 16:10 con risoluzione 2560 x 1600, 165 Hz di refresh, 500 nit di luminanza e il 100% della copertura dello spazio di colore sRGB.

Quasi nessuna rinuncia, insomma, per un dispositivo tutto in alluminio che grazie al processore Intel Core i7-12700H può esprimere una potenza bruta notevole per l'ambito portatile. Risulta però più limitato a causa della GPU: con la NVIDIA GeForce RTX 3070 Laptop come opzione di punta e una GPU NVIDIA GeForce RTX 3060 Laptop come opzione intermedia, quella protagonista di questa recensione. Ma la dotazione complessiva è tutta di alto livello e non a caso il portatile ha un costo non trascurabile, più di 2000€ per questo specifico modello, che sono parecchi per un laptop con una GPU di fascia medio bassa e 16 GB di memoria DDR5, ma acquistano un senso considerando l'offerta complessiva.

Tra l'altro nella valutazione vanno inseriti anche due altoparlanti di discreta qualità e un SSD SKHynix di tipo PCIe 4.0 caratterizzato da velocità di trasferimento sequenziali decisamente alte. Parliamo infatti di oltre 7000 MB/s in lettura e quasi 6500 MB/s in scrittura che sono ben più dei 4700 MB/s circa delle unità Micron che abbiamo visto su altri modelli della serie Legion di quest'anno.

Detto questo, un altro piccolo compromesso riguarda la mancanza della porta Ethernet. Di contro però, c'è il lettore di schede SD e il resto della connettività si difende bene. Sul retro troviamo infatti HDMI e 3 porte USB-A per mouse, tastiere e periferiche varie mentre sul lato sinistro ci sono due porte USB-C, entrambe con funzionalità ricarica e DisplayPort 1.4, di cui una Thunderbolt 4. Sul lato destro, invece, ci sono l'immancabile porta da 3.5 millimetri per cuffie e sistemi audio, l'interruttore per disattivare la webcam, di base HD ma disponibile anche in versione Full HD, e il summenzionato lettore di schede SD.

Scheda tecnica Lenovo Legion Slim 7i 16IAH7

  • CPU: Intel Core i7-12700H @4700 MHz
  • GPU: NVIDIA GeForce RTX 3060 Laptop 6 GB GDDR6 con Boost Clock 1425 MHz e TGP 100W
  • Schermo:
    • 16 pollici IPS WQXGA con G-Sync
    • Risoluzione 2560 x 1600
    • Refresh rate 165 Hz
    • Formato 16:10
    • Copertura gamma sRGB del 100%
    • Luminanza 500 nit
    • HDR 400
  • Memoria RAM: 2x8 GB DDR5 @4800 MHz
  • Storage: SSD SKHynix M.2 PCIe 4.0x4 NVMe 1 TB (slot secondario PCIe Gen 4x4 libero)
  • Connettività wireless: Wi-Fi 6E 2x2, Bluetooth 5.1
  • Porte:
    • 1x Thunderbolt 4 (DisplayPort 1.4, alimentazione da 135 W)
    • 1x USB-C 3.2 Gen 2 (DisplayPort 1.4, alimentazione da 135 W)
    • 2x USB-A 3.2 Gen2
    • 1x HDMI 2.1 (8K a 60 Hz)
    • 1x Jack audio combo 3.5 mm
    • 1x Lettore schede SD
  • Batteria: 99,9 Wh con ricarica rapida
  • Tastiera: retroilluminazione bianca o retroilluminazione da quattro zone RGB
  • Webcam: HD con oscuramento elettronico
  • Sicurezza: Trusted Platform Module(TPM) 2.0, Tobii Aware
  • Audio:
    • 2x Altoparlanti da 2 W (codec audio Realtek ALC3287)
    • Array da due microfoni
  • Colori:
    • Storm Gray
    • Onyx Gray
  • Dimensioni: 357.7 x 256.0 x 16,9 mm (punto più sottile)
  • Peso: 2.206 kg
  • Prezzo: 2200 €

Design

Elegante, rifinito e robusto, il Lenovo Legion Slim 7i è adatto tanto ai giocatori quanto ai professionisti
Elegante, rifinito e robusto, il Lenovo Legion Slim 7i è adatto tanto ai giocatori quanto ai professionisti

L'estetica del Lenovo Legion Slim 7i è quella ormai riconoscibile della famiglia Legion, ma è stata resa ancora più pulita e sobria, tanto da adattarsi perfettamente allo stile di quei giocatori che non pretendono uno show di luci, limitate alla retroilluminazione bianca della tastiera, quanto a quello di un professionista. Ed è un look dalle rifiniture certosine che diventa ancora più efficace con un laptop dallo spessore ridotto che risulta maneggevole e piuttosto comodo da trasportare. Non è, però, un peso piuma: arriva infatti a 2.206 Kg ai quali vanno aggiunti gli 871 grammi del massiccio alimentatore da 230 W.

Il Lenovo Legion Slim 7i rinuncia alla connessione ethernet ma non al lettore di schede SD
Il Lenovo Legion Slim 7i rinuncia alla connessione ethernet ma non al lettore di schede SD

Va però ricordato che parliamo di un laptop robusto che da una parte incorpora una batteria da 99,9 Wh, necessaria per garantire un'autonomia accettabile per navigazione e visione di film nonostante il processore affamato di energia, e dall'altra è pensato per la scrivania quando si parla di gaming ad alto profilo grafico e carichi di lavoro impegnativi.

Il touchpad del Lenovo Legion Slim 7i, robusto e sufficientemente ampio
Il touchpad del Lenovo Legion Slim 7i, robusto e sufficientemente ampio

La robustezza, tra l'altro, si estende anche al touchpad, piuttosto ampio e leggermente spostato a sinistra, e allo schermo che si può aprire quasi a 180 gradi. Ma nel farlo è bene evitare di forzarlo visto che fa leva sul tacco posteriore, quello che rende il portatile più grande ma consente anche di celare parte della connettività sul retro oltre a garantire più spazio interno per la dissipazione.

Prestazioni

Partiamo dallo schermo, lo stesso che abbiamo visto sul Lenovo Legion 5, che si conferma di alta qualità grazie a fedeltà del colore discreta, luminosità elevata, buona uniformità del pannello, contrasto elevato per un IPS e ghosting al minimo. Da qui una resa di buon livello tanto nella visione di video quanto nei giochi laddove può essere utile l'impianto sonoro, estremamente limitato nei bassi ma pulito anche alzando il volume, che raggiunge livelli discreti. Ottimo inoltre l'SSD NVMe 4X SKHynix 1 TB che nei nostri test ha raggiunto 7068.86 MB/s in lettura sequenziale e 6473.35 MB/s in scrittura sequenziale. Ma quello che più importa, ovviamente, sono le prestazioni di CPU e GPU. In modalità prestazioni, come di consueto presa come riferimento, la NVIDIA GeForce RTX 3060 Laptop del Lenovo Legion Slim 7i risulta, nei benchmark sintetici, di poco inferiore a quella dell'MSI Crosshair 15 Rainbow Six Extraction Edition, un laptop spinto al massimo. Ed è un qualcosa che sorprende vista la rumorosità contenuta di questo modello. Certo, ad aiutare la dissipazione ci sono il formato 16:10 e il classico tacco posteriore che incrementano il volume interno, ma quest'ultimo è fortemente limitato dallo chassis sottile.

Sorprendono anche i punteggi tra i migliori per quanto riguarda il processore, al netto di risultati altalenanti presumibilmente causati dal thermal throttling. In ogni caso l'hardware viene sfruttato in pieno grazie a una dissipazione che, lo vedremo, si fa talvolta rumorosa ma si mantiene su livelli piuttosto buoni per l'ambito laptop. Certo, la GPU è un modello di fascia bassa ma, come sappiamo ormai bene, garantisce prestazioni niente male in 1920 x 1200 e consente di togliersi soddisfazioni anche in 2560 x 1600, anche se è possibile sfruttare il refresh da 165 Hz dello schermo solo con titoli a basso profilo grafico o con grandi compromessi sulle impostazioni. Per quanto riguarda le prestazioni in gioco va detto, il divario tra i diversi laptop equipaggiati con NVIDIA GeForce RTX 3060 Laptop che abbiamo provato si riduce nettamente e non sempre la GPU del Lenovo Legion Slim 7i ne esce vincitrice. Ma parliamo di piccoli scarti per un portatile che, come preventivato, consente di giocare in 1920 x 1200 in zona 60 FPS, in 2560 x 1600 anche sopra ai 50 frame al secondo e in risoluzione 4K, ovviamente su schermo esterno, in zona 30 FPS, almeno con DIRT 5, Gears 5, God of War e Watch Dogs: Legion. Ci sono anche titoli come Control, Assassin's Creed Valhalla e ancora di più Cyberpunk 2077 che bisticciano con il quantitativo di memoria limitato della GPU, ma è bene ricordare che parliamo di un laptop pensato per non andare oltre il 2560 x 1600, per quanto sia possibile farlo grazie al DLSS, alle ottimizzazioni, e un po' di lavoro sulle impostazioni grafiche.

Parlando di overclock è da segnalare l'impostazione dedicata alla GPU nel software Lenovo Legion che permette di spingere le prestazioni grafiche con un click. Ed è sufficiente per agguantare i 30 FPS in 4K di media sia in DIRT 5 che in Gears 5. Parliamo quindi di un guadagno del 7% abbondante che in alcuni casi può fare la differenza. Ma è anche possibile rinunciare a qualcosa in termini di prestazioni per contenere la rumorosità. A questo serve la modalità bilanciata che abbiamo provato e che si conferma, almeno nei laptop Lenovo, un'opzione da tenere d'occhio. Stando ai risultati dei benchmark sintetici, infatti, il calo prestazionale è di un massimo dell'8% circa rispetto alla modalità prestazioni. Poco quindi, a conferma di un ottimo bilanciamento che comprende anche la CPU. Questa, infatti, ottiene quasi sempre punteggi vicini o uguali a quelli ottenuti in modalità prestazioni escludendo benchmark come 3DMark Time Spy dove lo stacco, comunque, è ridotto, con un 6% circa di prestazioni in meno.

Non sorprende, quindi, che il divario in gioco tra modalità prestazioni e modalità bilanciata sia esiguo. A seconda del titolo, infatti, si va dal 3% al 9% di prestazioni in meno a conferma dell'ottima taratura che garantisce un quadro simile rispetto alla modalità più spinta pur riducendo temperature e rumorosità. Completamente diverso il discorso, al solito, con la modalità batteria che presenta un calo prestazionale nell'ordine del 60% e costringe a forti compromessi, a partire dalla risoluzione, per giocare con titoli ad alto profilo grafico.

Temperature, rumorosità e consumi

La dissipazione del Lenovo Legion Slim 7i è tarata per contenere la rumorosità
La dissipazione del Lenovo Legion Slim 7i è tarata per contenere la rumorosità

Partiamo dalla modalità prestazioni che in termini di rumorosità si aggira intorno ai 43 decibel con picchi di 46. Non male, anche se le ventole da una parte si fanno sentire e dall'altra sono trattenute. Le temperature sotto sforzo della CPU spaziano infatti tra gli 82 e i 95 gradi, toccando picchi di 100 gradi anche in diversi giochi. Da qui fenomeni di thermal throttling frequenti e la tastiera che si avvicina ai 50 gradi di temperatura sul bordo superiore della parte centrale. Nella maggior parte dei titoli, comunque, la CPU si aggira intorno ai 75 gradi di temperatura superando di poco la GPU che viaggia a 74 gradi. Non male vista la rumorosità che non aumenta spingendo la GPU in overclock, cosa che come abbiamo visto garantisce un guadagno prestazionale non trascurabile nei giochi, con il software Lenovo Legion.

La modalità bilanciata, di contro, abbassa le prestazioni, ma riduce anche temperature e rumorosità. La GPU scende infatti a 69 gradi, la CPU si aggira tra i 73 e gli 86 gradi e i decibel si aggirano intorno a quota 40, con picchi massimi di 43. Ed è la conferma definitiva di un ottimo bilanciamento per una modalità che garantisce un buon equilibrio tra prestazioni e rumorosità, punto forte dei laptop Lenovo. I migliori risultati li abbiamo visti con le CPU AMD, ma con questo modello, tra l'altro Slim e quindi caratterizzato da meno spazio interno per la dissipazione, il lavoro fatto è ottimo, tanto che il discreto sistema sonoro può essere utilizzato in gioco in modalità prestazioni, anche se una cuffia resta caldamente consigliata.

Il Lenovo Legion Slim 7i diventa piuttosto caldo nella parte alta della tastiera, nei pressi del tasto di accensione
Il Lenovo Legion Slim 7i diventa piuttosto caldo nella parte alta della tastiera, nei pressi del tasto di accensione

Un quadro ottimo, insomma, al netto della modalità batteria che oltre a castrare pesantemente le prestazioni (ed è un peccato per un laptop così sottile e maneggevole) dura piuttosto poco. Colpa della CPU Intel che, assetata di energia, accorcia l'autonomia in navigazione web e visione di video a meno di 5 ore. Quasi il 20% in meno dei modelli con CPU AMD quindi, mentre in gioco la durata è simile, con circa un'ora di autonomia. Ma in ottica gaming e lavoro intensivo, qualsiasi laptop di questo tipo diventa automaticamente un desktop replacement da collegare a una presa di corrente.

Commento

Prezzo 2200 €

Multiplayer.it

8.7

Il Lenovo Legion Slim 7i comprime tutto il lavoro fatto con i nuovi laptop Lenovo in termini di prestazioni, rumorosità e bilanciamento in uno chassis sottile, almeno in relazione ai laptop da gioco, spingendo ad alti livelli sia la CPU sia la GPU. Certo, la presenza di un marchio come quello di Lenovo eleva il prezzo e dobbiamo prendere in considerazione anche un'autonomia tutt'altro che eccezionale, ma è chiaro che parliamo di un portatile da gioco di alto livello, robusto, elegante e ben pensato.

PRO

  • Modalità bilanciata ottima e silenziosa
  • Design robusto, elegante e sottile
  • Lo schermo è di alta qualità

CONTRO

  • Le temperature sono elevate
  • Un po' costoso se si tiene conto che monta soltanto una GeForce RTX 3060
  • Autonomia non elevata nonostante la batteria capiente