Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition, la recensione dello smartphone Android dedicato ai fan di Goku

La sempre più prolifica Realme lancia un nuovo smartphone, il Realme GT Neo 3T, con una versione limitata a tema Dragon Ball Z. È il telefono giusto per chi sogna di lanciare un'onda energetica?

RECENSIONE di Andrea Palmisano   —   04/08/2022
10

Vi ricordate del Realme GT Neo 2? Certo, lo sappiamo che non è facile avere memoria di uno dei troppi smartphone Android usciti sul mercato negli ultimi mesi, a maggior ragione a fronte della tutt'altro che chiarissima nomenclatura degli oramai numerosi device appartenenti alla serie GT di Realme. Vi diamo una mano: si tratta di questo telefono, che abbiamo recensito alla fine dell'anno scorso premiandolo con un lusinghiero 8.5. Insomma un ottimo smartphone Android medio gamma, non c'è che dire, e un prodotto sicuramente ancora oggi interessante visti i tutto sommato pochi mesi passati dal lancio e il prezzo ancora più accessibile.

Bene, ora torniamo al presente: la crisi dei semiconduttori sommata alle enormi e gravi conseguenze delle dinamiche geopolitiche mondiali hanno obbligato anche i produttori di smartphone a cercare soluzioni per così dire "creative" per poter mantenere i listini aggiornati con la frequenza evidentemente necessaria, e sono infatti parecchi i device di questo tipo usciti nell'ultimo periodo con caratteristiche molto, molto simili ai predecessori apparsi l'anno scorso. Salvo rare eccezioni, non è certo stato un 2022 eccezionale per quanto riguarda le innovazioni e gli sviluppi nel settore dei cellulari, per usare un eufemismo.

Bene, questo Realme GT Neo 3T si colloca esattamente all'interno di tale ragionamento, perché è una copia quasi carbone di quel GT Neo 2 citato in apertura. Un repack vero e proprio quindi, a cui la casa cinese ha voluto però dare uno spunto di diversità perlomeno in questa particolare edizione, decisamente eccentrica, dedicata a Dragon Ball Z. Scopriamo quindi meglio questa nuova proposta nella nostra recensione del Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition.

Specifiche tecniche

Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition presenta caratteristiche tecniche molto buone
Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition presenta caratteristiche tecniche molto buone

Sotto il capitolo delle specifiche tecniche non ci sono, come anticipato, differenze rispetto al GT Neo 2: ecco quindi che troviamo come SoC l'ancora ottimo Qualcomm Snapdragon 870 con GPU Adreno 650, un'accoppiata che non è ovviamente il top di quanto il mercato sia capace di offrire oggi ma rimane una soluzione di fascia medio-alta, con prestazioni notevoli in qualsiasi situazione. La RAM è fissata a 8 GB senza opzioni superiori, mentre la capacità di archiviazione è disponibile nei tagli da 128 e 256 GB UFS 3.1 non espandibili (solo quest'ultimo taglio per la DBZ Edition): numeri del tutto adeguati per uno smartphone di fascia media.

Le dimensioni sono importanti, per la precisione 162.9 x 75.8 x 8.7 mm e 195 grammi di peso, quest'ultimo leggermente attenuato dall'uso della plastica per la back cover anziché il più pregiato vetro. In ogni caso si tratta chiaramente di un telefono non irrilevante da maneggiare, a causa del generoso display da 6,62 pollici che occupa la maggior parte dell'area frontale, con un rapporto screen to body del 92,6%. Completa la connettività, con supporto alle reti 5G e a tutte le moderne soluzioni tecniche, NFC compreso. Non è presente il jack audio da 3.5mm

Scheda tecnica Realme GT NEO 3T

  • Dimensioni: 162.9 x 75.8 x 8.7 mm
  • Peso: 195 grammi
  • Display:
    • AMOLED da 6,62 pollici
    • Risoluzione Full HD+ 1080 x 2400
    • Refresh rate a 120 Hz
    • Touch sampling rate a 360 Hz
    • Luminosità di picco: 1300 nit
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 870
  • RAM: 8 GB
  • Fotocamere posteriori:
    • Principale Wide 64 MP, f/1,8
    • Ultra Wide 8 MP, f/2,3, FOV 119°
    • Macro 2 MP, f/2,4
  • Fotocamera frontale:
    • 16MP, f/2,5
  • Connettività Wi-Fi: 802.11 a/b/g/n/ac/6
  • Bluetooth: 5.1 con A2DP/LE/aptX
  • Sensori: Sensore di luce ambientale, Accelerometro, Giroscopio, Bussola elettronica, Sensore di prossimità
  • Colori:
    • Shade Black
    • Dash Yellow
    • Drifting White
  • Batteria: 5000mAh
  • Memoria e prezzo:
    • 8 GB RAM + 128 GB | 429,99€
    • 8 GB RAM + 256 GB | 469,99€
    • 8 GB RAM + 256 GB Dragon Ball Z Edition | 499,99€

Design

Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition ha un design che non passa di certo inosservato
Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition ha un design che non passa di certo inosservato

Sia ben chiaro, questa edizione dedicata a Dragon Ball Z differisce dal modello "liscio" solo ed esclusivamente per elementi estetici, motivo per cui tutte le valutazioni di carattere tecnico sono assolutamente identiche. Ovviamente la personalizzazione di questa edizione parte dalla confezione e dal packaging interno, che conta su immagini del popolarissimo manga di Akira Toriyama e una serie di adesivi, oltre ad una card raffigurante il Dio Drago. A dirla tutta si sarebbe potuto fare qualcosa di più, magari garantendo una variante ad hoc del caricabatterie o, perlomeno, della cover in silicone inclusa, che invece è semplicemente di un nero opaco. Quale può essere il senso di comprare uno smartphone a tema e nasconderlo poi dietro una cover nera? Era così complicato includere una custodia personalizzata o almeno trasparente? Pazienza, perché il succo ovviamente è il telefono, e qui è davvero difficile per un fan di Dragon Ball non emozionarsi (vabbè, stiamo un po' esagerando) per la scocca posteriore dipinta di blu e arancio che richiama le tinte e in maniera stilizzata le forme della tuta da combattimento di Goku. Buona la lavorazione satinata che evita del tutto la persistenza di impronte.

In alto, accanto al modulo fotografico, c'è anche il simbolo tondo di famiglia Go, che però è applicato tramite un adesivo che temiamo possa scollarsi col tempo. Completano il quadro 3 sfondi e un tema dedicati, in realtà dal nostro punto di vista non straordinariamente riuscito per quanto riguarda il redesign delle icone delle app, ma siamo totalmente nell'ambito dei gusti personali e dipende anche da quanto vi piace l'arancione come colore dominante. Chiaramente tutto può essere "ripulito" per trasformare lo smartphone in un GT Neo 3T normale ma con ogni probabilità, se avete acquistato questa edizione, volete esattamente che ci sia più Dragon Ball possibile sul vostro telefono.

Per il resto, sul design non c'è molto altro da commentare: parte frontale occupata interamente dallo schermo con cornici sottili, punch hole nell'angolo, frame e scocca in plastica, dimensioni abbondanti ed elemento fotografico racchiuso in un bump rettangolare piuttosto piccolo, in alto a sinistra.

Display

Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition possiede un display AMOLED molto buono
Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition possiede un display AMOLED molto buono

Lo schermo del Realme GT Neo 3T è un OLED di Samsung che misura 6,62", risoluzione 1080 x 2400 e frequenza di aggiornamento a 120 Hz. Si tratta anche in questo caso dello stesso schermo montato l'anno scorso sul GT Neo 2, ed eventuali miglioramenti legati alla taratura dei colori sono pressoché irrilevanti o legati alle qualità uniche dei singoli pannelli.

Quindi di nuovo ritroviamo una luminosità di picco di 1300 nit che sono parecchi e consentono di assicurare una leggibilità ottimale anche sotto la luce diretta del sole. Ottimo anche il rapporto di contrasto, ma quello è implicito in un pannello OLED. L'alta frequenza di aggiornamento poi permette di avere un'esperienza di utilizzo piacevolissima e fluida, senza alcun tentennamento. Da segnalare poi che viene coperto il 100% dello spazio colore DCI-P3 ed è garantito il supporto HDR10+, motivo per il quale l'utilizzo delle piattaforme di streaming video come YouTube, Netflix e Prime Video è assolutamente soddisfacente.

Fotocamere

Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition ha fotocamere di qualità altalenante
Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition ha fotocamere di qualità altalenante

La componente fotografica, anche qui, è quasi la stessa del suo più volte citato predecessore. Diciamo quasi perché, se Macro da 2 MP e Ultrawide da 8 MP sono identiche, la Wide principale sempre da 64 MP ha ora un sensore da 1/2.0" invece che 1/1.73". Questo si traduce in performance leggermente migliori con l'uso di quest'ultima, che ora è capace di scattare gestendo meglio l'esposizione. Per il resto le foto sono molto buone in condizioni ottimali, con colori fedeli e un ottimo livello di dettaglio. Anche in notturna si possono ottenere scatti piacevoli e definiti, a patto di avere comunque una sufficiente luce ambientale artificiale.

Non possedendo un'ottica zoom dedicata, la modalità zoom 2x viene ottenuta facendo un crop e un successivo upscaling dalla wide, con risultati in linea con la fascia di prezzo. In generale comunque le prestazioni fotografiche del Realme GT Neo 3T sono piuttosto in linea con la tipica offerta degli smartphone cinesi di fascia media, quindi con qualità soddisfacente soltanto dal sensore principale.

L'ultrawide da 119° è funzionale e anzi per certi versi anche migliore di quanto lecito attendersi, ma certamente non siamo a livelli tali da consigliarne l'uso al di là delle situazioni in cui è necessario. Ancora più limitato il senso della macro da 2 MP con fuoco fisso a 4 cm, dedicata ad un uso ben preciso e comunque davvero modesta nelle specifiche.

La selfie camera da 16 MP non ha invece subito miglioramenti ed è semplicemente utile allo scopo, senza possedere capacità tali da permettere composizioni di particolare qualità. Buoni i video, che possono raggiungere i 4k a 60 FPS usando la camera principale e i 1080p con la ultrawide. La stabilizzazione è elettronica, e funziona discretamente.

Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition, uno scatto con la fotocamera wide
Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition, uno scatto con la fotocamera wide
Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition, uno scatto con la fotocamera ultrawide
Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition, uno scatto con la fotocamera ultrawide
Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition, uno scatto con la fotocamera macro
Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition, uno scatto con la fotocamera macro

Prestazioni

Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition non mostra difficoltà in nessun campo di utilizzo
Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition non mostra difficoltà in nessun campo di utilizzo

Avendo la scheda tecnica identica al GT Neo 2 è chiaro che le prestazioni sono del tutto assimilabili. Non ci sono state certamente grandi rivoluzioni nel settore dei SoC nel corso di questi mesi, ancor meno considerando la crisi dei semiconduttori, motivo per cui lo Snapdragon 870 resta un chip in grado di stare a testa alta nel settore dei medio gamma garantendo grande reattività e fluidità impeccabile nell'uso di qualsiasi applicazione. Gli 8 GB di RAM sono una quantità corretta, per cui il multitasking non è un problema.

Nell'utilizzo quotidiano quindi il Realme GT Neo 3T è uno smartphone che non presenta reali punti deboli ed è quindi perfettamente in grado di rispondere alle necessità anche degli utenti più esigenti. Buona la dissipazione del calore tramite un sistema di raffreddamento a camera di vapore: messo alla frusta, il telefono diventa più caldo ma mai a livelli tali da dar fastidio, mantenendo quindi valori di temperatura del tutto accettabili.

Batteria

Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition ha una batteria da 5000 mAh
Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition ha una batteria da 5000 mAh

La batteria è uno dei pochissimi punti in cui esiste una, seppur piccola, differenza rispetto al gemello GT Neo 2. Non sulla capacità complessiva, che si attesta di nuovo a 5000 mAh grazie a due pacchi da 2500 l'uno: il valore è pienamente soddisfacente al punto da permettere di completare senza nessun patema la giornata tipica di utilizzo, con l'ambizione realistica anche di raggiungere le 48 ore in caso di uso moderato.

La novità, se così la possiamo chiamare, sta nella maggiore velocità di ricarica SuperDart raggiungibile da questo modello, che passa da 65W a 80W rendendo così ancora più breve il tempo (meno di mezz'ora) con cui possiamo recuperare energia attaccando il telefono alla presa a muro. Come da tradizione, il caricabatterie di tale potenza è compreso nella confezione, rendendo il tutto alla portata di chiunque scelga di acquistare questo smartphone.

Assente la ricarica wireless, una caratteristica ancora appannaggio quasi sempre di telefoni di fascia superiore.

Videogiochi

Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition gestisce molto bene i videogiochi
Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition gestisce molto bene i videogiochi

Molto bene i risultati nei videogiochi, che confermano la bontà del connubio Snapdragon 870 e Adreno 650: non ci sono attualmente titoli in grado di mettere in difficoltà il telefono, che raggiunge ottimi risultati col nostro solito gruppo di giochi di riferimento come Call of Duty Mobile, Genshin Impact, Asphalt 9 e Diablo Immortal. Anche il più recente e impegnativo titolo di Blizzard non è un problema per il Realme GT Neo 3T, che si dimostra quindi una valida opzione per gli utenti che hanno comunque un interesse verso il mobile gaming.

Ovviamente è presente la Game Mode, modalità che riduce le distrazioni e ottimizza le prestazioni in maniera tale da consentire al telefono di rendere al meglio senza disperdere la capacità di calcolo. La frequenza di campionamento a 360 Hz è poi la classica ciliegina, che consente di ridurre al minimo il lag tra l'input del dito e il comando effettivo. Insomma anche sotto il punto di vista dei videogiochi non c'è molto di cui lamentarsi, anzi.

Esperienza d'uso

Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition nasce con Android 12
Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition nasce con Android 12

L'esperienza d'uso del Realme GT Neo 3T è buona, anche se non ci si deve ovviamente aspettare un telefono poco voluminoso: come gran parte delle proposte cinesi infatti, anche in questo caso le misure generose e il display grande sono inevitabilmente legati a una certa fatica nell'uso a una mano, e comunque a un device che non si può certamente perdere nelle tasche. Comunque, se questo non rappresenta per voi un problema, resta un device che incarna appieno le caratteristiche che abbiamo imparato a conoscere col brand Realme: tanta qualità e potenza ad un prezzo contenuto, con solo qualche piccolo difetto qua e là.

L'interfaccia è naturalmente la solita Realme UI nella versione 3.0 basata su Android 12, una personalizzazione che conosciamo benissimo e che si conferma tra le più valide sul mercato, ricca di opzioni dedicate a ritagliare l'esperienza attorno ai propri gusti e preferenze. Non abbiamo ravvisato bug o problemi di sorta.

Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition non è certamente piccolo
Realme GT Neo 3T Dragon Ball Z Edition non è certamente piccolo

Qui sta un'altra differenza rispetto al quasi gemello GT Neo 2, che aveva debuttato con Android 11: considerando che entrambi garantiscono 3 anni di aggiornamenti di sicurezza e 2 major update, è chiaro che il più recente GT Neo 3T potrà avere una longevità maggiore sotto questo punto di vista.

Ultima nota sul prezzo: la versione "normale" si può scegliere nell'opzione 8+128 a 429,99€ o 8+256 a 469,99€. Sono grossomodo le stesse cifre a cui uscì il GT Neo 2 lo scorso autunno, con caratteristiche quasi identiche. Quest'ultimo, grazie ai cali dello street price, si può trovare oggi a 300€, spiccio più o spiccio meno. L'edizione Dragon Ball Z invece, solo in combinazione 8+256, costa 499,99€, quindi 30€ secchi in più, ed è in vendita soltanto sul sito ufficiale Realme o nella pagina Ebay.

Commento

Prezzo 499,99 €

Multiplayer.it

7.6

Il Realme GT Neo 3T è il solito, convincente telefono medio gamma della casa cinese, capace di garantire un rapporto qualità/prezzo notevole sulla base di una scheda tecnica senza dubbio completa e priva di reali punti deboli. Appare però impossibile non rilevare la quasi totale e assoluta somiglianza di questo smartphone con il Realme GT Neo 2 uscito lo scorso autunno, e di cui in buona sostanza il nuovo modello rappresenta un repack con la differenza di una ricarica più rapida, fotocamere leggermente migliorate e la presenza di Android 12. Il prezzo di listino al lancio è identico, mentre ovviamente nel corso del tempo il GT Neo 2 è diventato più economico, andando anche sotto i 300€. Dal nostro punto di vista, a fronte di tali cifre è meglio propendere per quest'ultimo. L'edizione Dragon Ball rappresenta un capitolo a parte essendo dedicata ovviamente solo ai fan dell'opera di Toriyama, che sono disposti a spendere 30€ in più per la back cover personalizzata, 3 sfondi, un tema, qualche gadget e poco altro. Sotto questo specifico aspetto si poteva probabilmente fare qualcosa di più.

PRO

  • Buon rapporto qualità/prezzo
  • Caratteristiche tecniche molto equilibrate
  • Ottimo schermo
CONTRO
  • È poco più di un repack del GT Neo 2
  • Valida la fotocamera principale, meno le altre
  • L'edizione DBZ avrebbe meritato qualche attenzione in più