Sound BlasterX AE-5 Plus Pure Edition, la recensione

La recensione della Sound BlasterX AE-5 Plus Pure Edition, una versione migliorata di quella che è giù un'ottima scheda audio interna

RECENSIONE di Mattia Armani —   28/06/2020
32

La recensione della Sound BlasterX AE-5 Plus Pure Edition ci riporta al 2017, quando il modello base di questa scheda audio ha raccolto consensi entusiasti grazie a specifiche di ottimo livello che ritroviamo in questa nuova versione in molti aspetti invariata, ma potenziata con le codifiche Dolby Digital Live e DTS Connect che si aggiungono a Surround 5.1 discreto e Surround Virtuale 7.1. Non proprio una rivoluzione, certo, ma un arricchimento che ci ha finalmente dato modo di provare con mano una scheda fornita di DAC SABRE di livello professionale e di un amplificatore Xamp per cuffie che, dotato di due canali di amplificazione separati, può spaziare tra i 16 e i 600Ohm di impedenza. Il tutto condito da un elegante vestito in metallo, dall'illuminazione RGB Aurora Reactive, da 4 strisce LED incluse nella confezione che possono trasformare il case in un equalizzatore RGB e da una versione tutta bianca, denominata Pure, che risulta più elegante e distintiva di quella nera. Ma costa anche di più elevando un prezzo già piuttosto alto di 159,99 euro fino a 189,99 euro.

Sound Blasterx Ae 5 Plus Pure Edition 2

Caratteristiche e ascolto

La SoundBlasterX AE-5 Plus è pressoché identica alla versione base del 2017, ma completa l'offerta con le codifiche Dolby Digital Live e DTS Connect che richiedono decoder collegato all'uscita S/PDIF e software compatibile, ma possono dare grandi soddisfazioni. D'altronde parliamo di una base di ottimo livello che abbiamo infine provato con mano, guardando principalmente all'uso con le cuffie, per valutarla all'interno del panorama attuale e per dare un'occhiata all'evoluzione del software che riveste un ruolo chiave per sfruttare il lato gaming di questa scheda Creative.

Il DSP è il Creative Sound Core3D che pur essendo il medesimo delle serie precedenti alla AE, con le nuove SoundBlasterX ha ampliato il suo arsenale con il Virtual Surround 7.1 e con un maggior numero di frequenze supportate. Ma il pezzo forte è il DAC SABRE ESS ES9016K2M a 32-bit che, escludendo il DSP che si ferma a 96KHz, permette di arrivare fino a 384KHz in Direct Mode, garantendo tutta la qualità necessaria per ascoltare audio compresso in modalità lossless senza perdita di dati e senza alcuna forma di post processing. Ma caratteristiche del genere, come l'SNR da 122dB con una distorsione armonica di 0.00032%, lo ritroviamo su altri prodotti simili, tutti pensati per accontentare non solo il giocatore, ma anche l'audiofilo. Non tutti, però, l'amplificatore per cuffie Xamp che si distingue dalla media con l'amplificazione separata dei canali destro e destro e sinistro, garantendo un SNR di 116dB sull'uscita delle cuffie e con una distorsione armonica comunque molto bassa. A questo inoltre va aggiunto un supporto dedicato per il gaming, del tutto assente nel caso di svariate schede audio dal costo simile e anche superiore.

Sound Blasterx Ae 5 Plus Pure Edition 1

Inforcate le HyperX Cloud Alpha la differenza rispetto all'audio integrato, anche quello di schede madre si fascia estrema dotate di hardware di alto livello, si fa sentire subito. Il modo in cui percepiamo il suono è qualcosa di molto soggettivo e dipende anche dall'allenamento, ma la differenza è innegabile anche con cuffie da gioco che prediligono i bassi, ma godono di un hardware nudo e crudo piuttosto solido che da una parte permette alla scheda SoundBlasterX di esaltare ulteriormente i bassi, rendendoli ancora più corposi ma anche più definiti, e di migliorare sensibilmente gli alti che si fanno decisamente più limpidi. Abbastanza da mettere in evidenza dettagli prima meno evidenti che rendono sensibilmente più piacevole anche l'ascolto musicale, rigorosamente in Direct Mode, permettendo di godere in buona qualità di tracce come Moby Dick a un volume sostenuto.

Certo, i limiti delle cuffie sono evidenti, e si fanno sempre più chiari spingendo il volume verso il massimo, ma parliamo comunque di vantaggi chiaramente percepibili con una cuffia da gioco da 80 Euro pensata già per garantire un'esperienza compiuta senza bisogno di DAC o amplificazione. In ogni caso, considerando l'ascolto musicale e il prezzo elevato di una scheda audio come questa, è consigliabile guardare a un dispositivo di ascolto superiore senza timore di dover spendere troppo. Le linee Beyerdynamic DT, adatta a chi vuole un suono puro, e V-Moda Crossfade, perfetta per chi cerca qualcosa di più giocoso, includono infatti opzioni da poco più di 100 euro ma di qualità decisamente elevata, adattabili al gaming con un microfono come il V-MODA BoomPro. Lo stesso che può essere combinato con le Sennheiser HD599, un po' più costose delle precedenti, ma reperibili comunque a prezzi inferiori a 150 euro e capaci di regalarci, assieme alla SoundBlasterX, un'esperienza musicale fatta di bassi solidi, toni medi ben distinguibili e alti decisamente puliti, con le tracce FLAC che, anche qui ovviamente ascoltate in Direct Mode, mettono in evidenza le qualità della scheda in ambito audiofilo.

Sound Blasterx Ae 5 Plus Pure Edition 3

Gaming e software dedicato

La stragrande maggioranza delle qualità della SoundBlasterX AE-5 Plus, lo abbiamo detto, sono le stesse del modello base, in circolazione da ormai tre anni, ma quando si parla di gaming entra in gioco il software Creative Command che continua a evolversi includendo tra l'altro nuovi profili. Uno di questi è dedicato ad Apex Legends, un titolo in cui il sonoro direzionale ha una grande importanza e che abbiamo provato con le HyperX Alpha, dotate di un microfono decente, di un hardware solido e di un rapporto tra prezzo e offerta ottimo che le rende un punto di riferimento in ambito gaming. Sono tra l'altro sufficienti a garantire, con l'aiuto della SoundBlasterX un audio posizionale ben più valido di quelli emulati esclusivamente via software come Windows Sonic, ma le cuffie creano qualche problema con i rumori vicini. Brillano invece per i bassi, valorizzati ulteriormente da una scheda audio che anche in questo campo riesce a tirare fuori il massimo dalle HyperX Alpha. Inoltre c'è la modalità Voice Clarity che migliora effettivamente la pulizia della nostra voce e si aggiunge ai pregi della scheda. Più nebulosa invece la situazione della modalità Scout Mode, pensata per mettere in evidenza i rumori dei nemici ma non sempre efficace soprattutto con Apex: Legends dove sembra fare ancora un po' di confusione. Inoltre, passando ai profili preimpostati dedicati ai giochi più recenti, abbiamo riscontrato diversi problemi proprio con il profilo audio del titolo Respawn, con volumi altalenanti che ci hanno costretto a disattivarlo.

Sound Blasterx Ae 5 Plus Pure Edition 5

L'altro problema del software Creative riguarda la difficoltà nel comprendere le interazioni tra le varie opzioni, cosa che crea qualche grattacapo considerando che impostare il surround 7.1 sulle casse interferisce con l'audio posizionale delle cuffie. Con un po' di tentativi, comunque, è possibile aggirare ingenuità e passaggi poco chiari per ottenere un audio di qualità elevata in ogni campo, con vantaggi che includono anche una maggiore facilità nel distinguere i suoni provenienti da Teamspeak e Discord da quelli in gioco. Certo, tutto questo costa e aggiungendo alla spesa un paio di cuffie in grado di sfruttare a pieno la scheda il totale può farsi decisamente impegnativo in un ambito in cui le schede integrate hanno raggiunto un qualità più che accettabile in ottica gaming. Inoltre si tratta di una soluzione interna che non può essere usata con altri dispositivi e in questo specifico caso manca di controller esterno. Ma la qualità c'è, l'illuminazione reattiva è sfiziosa benché poco supportata, l'estetica è notevole e le specifiche garantiscono la possibilità di sfruttare a fondo cuffie di fascia estrema e sistemi home theatre.

Commento

Prezzo
189,99 €
Multiplayer.it

9.0

Le codifiche Dolby Digital Live e DTS Connect completano con il pieno supporto per la dimensione home theatre la dotazione della Sound BlasterX AE-5 che si conferma, in questa versione plus, una scheda audio di ottimo livello. Parliamo di DAC di qualità professionale e di due canali di amplificazione separati per le cuffie che guadagnano in pulizia e pienezza del suono anche nel caso di un modello da gioco dal prezzo tutto sommato contenuto. Certo, per godere a pieno delle capacità della AE-5 Plus servono cuffie di qualità superiore e il peso del prezzo della scheda può farsi sentire sulla somma totale, ma la valutazione deve tenere conto che parliamo di una soluzione premium con RGB reattivo, strisce LED e armatura in metallo che può essere acquistata per trenta euro in meno nella versione nera.

PRO

  • L'amplificatore discreto per cuffie si fa sentire anche con cuffie di medio livello
  • Con un paio di cuffie di fascia alta il risultato è spettacolare
  • RGB reattivo con strisce molto suggestivo
CONTRO
  • Peccato che l'Aurora RGB Lighting sia poco supportato
  • Prezzo elevato se considerata solo in ottica gaming
  • Il software ha bisogno di rifiniture