SpongeBob: Battle for Bikini Bottom Rehydrated, la recensione 23

Un ritorno forse non imprescindibile ma capace di far contenti i fan. Ecco la nostra recensione di SpongeBob: Battle for Bikini Bottom Rehydrated

RECENSIONE di Tommaso Valentini   —   22/06/2020

Indice

I publisher hanno capito che giocare con i sentimenti e i ricordi degli appassionati funziona alla grandissima e dopo aver visto il successo ottenuto da remaster e remake vari, chiunque ne abbia la possibilità si sta prodigando a riportare sulle console i titoli più amati delle vecchie generazioni. L'abbiamo visto con Spyro the Dragon e con la collezione di Crash Bandicoot, magari proprio per rinfrescare l'affetto prima dell'arrivo del nuovo capitolo, e ora tocca a THQ Nordic rispolverare il miglior platform con protagonista Spongebob. Spongebob: Battle for Bikini Bottom non è forse uno dei titoli più memorabili da riportare in auge ma è sicuramente una di quelle produzioni fatte con amore e decise a dimostrare che anche i giochi su licenza possono essere in grado di mettere in mostra tanta qualità. Il gioco originale si distingueva per l'umorismo classico del cartone, per un mondo davvero enorme da esplorare e per una sfida non proprio semplicissima da portare a termine. Da questa nuova versione denominata Rehydrated ci aspettavamo dunque proprio questi elementi ma non è mancata nemmeno qualche sorpresa aggiuntiva. Siete pronti ragazzi? Sì, Signor Capitano! Ecco quindi la nostra recensione di SpongeBob: Battle for Bikini Bottom Rehydrated.

Si torna a Bikini Bottom!

La storia ripercorre pedissequamente quella della precedente versione e vede Plankton creare inavvertitamente un esercito di robot disobbedienti, pronti a mettere ferro e fuoco Bikini Bottom. Spongebob e Patrick, con l'aiuto di Sandy, avranno il compito di sistemare le cose sconfiggendo i nemici e cercando di far tornare la situazione alla pacifica normalità di sempre. Una storia banale ma che nasconde come da registro battute e sketch divertenti, in perfetta linea con quanto visto nella serie animata. L'aggiunta dei doppiatori originali, anche in italiano, rende il tutto ancora più interessante per una fedeltà da promuovere sotto tutti i punti di vista.

Si potrebbe forse storcere il naso davanti alla resa grafica, virata più verso il 3D delle produzioni cinematografiche di Spongebob in netto contrasto con il cel shading cartoon spesso utilizzato da prodotti similari, ma qui andiamo meramente a parlare di gusti personali.

Spongebob Squarepants Battle For Bikini Bottom

Quello che invece non può essere messo sul piano della valutazione personale è ovviamente il gameplay, da cui ci aspettavamo molto visto l'ottimo lavoro fatto sulla prima versione del gioco. Spongebob Battle for Bikini Bottom è un platform in tre dimensioni dove l'esplorazione e i combattimenti vengono miscelati in egual misura con una curva di difficoltà capace di alzarsi velocemente su vette inaspettate. Purtroppo in questo remake la fluidità dei controlli e la gestione della telecamera non sono all'altezza dei ricordi, spesso facendo perdere di viste le piattaforme sottostanti o rendendo complesso camminare accostati ai muri, con la visuale che impazzisce dietro le spalle dei protagonisti. Succede raramente ma sono problematiche che in un gioco del genere non dovrebbero proprio sussistere, soprattutto vista la qualità raggiunta dagli altri titoli concorrenti.

In generale la velocità d'azione è aumentata sia per ciò che concerne i movimenti sia per alcune sezioni a scivolo, ora ancora più complesse e adrenaliniche. Il gioco ad ogni modo funziona egregiamente e potrebbe comunque venire facilmente apprezzato da tutti i vecchi fan del Bikini Bottom originale, capaci magari di sorvolare sulle piccole imprecisioni. Ad aumentare il valore del pacchetto ci pensa poi l'aggiunta di alcuni livelli tagliati e anche una modalità multiplayer ad orde non particolarmente originale ma che può regalarvi tranquillamente qualche momento di divertimento extra.

Spongebob 1

E se non l'avessi mai giocato prima?

Spongebob Battle for Bikini Bottom Rehydrated porta in dote una buona varietà e pur non rappresentando il non plus ultra dei platform tridimensionali è comunque un titolo da tenere in considerazione se amate il genere, anche se l'originale è proprio fuori dai vostri radar. I colori sono vibranti e accesi e le meccaniche di gioco vi richiederanno spesso di utilizzare la materia grigia per venire a capo degli stage più complessi.

Il trittico di personaggi che andrete ad utilizzare gioca altresì un ruolo fondamentale per l'esplorazione dei livelli con abilità particolari legate ai singoli protagonisti grazie alle quali sbloccare nuovi aree segrete e raccogliere ulteriori spatole dorate e calzini di Patrick, i collezionabili principali e motore di questa produzione. Sconfiggere i numerosi boss di fine livello, infatti, è solo la punta dell'iceberg visto che è proprio la scoperta di ogni singolo anfratto celato a portare le maggiori gioie e soddisfazioni. Potrete dedicarci decine di ore prima di arrivare a sentirvi sazi, per una longevità complessiva dunque più che buona. Essendo strappato dal passato, tuttavia, Rehydrated si porta dietro alcune feature ormai scomparse come i salvataggi a checkpoint per i livelli e punti di respawn non sempre tarati a dovere, riuscirete a passarci sopra?

Spongebob Bikini Bottom Rehydrated 2
Versione testata
PlayStation 4
Digital Delivery
Steam, PlayStation Store, Xbox Store, Nintendo eShop
Multiplayer.it

7.0

Lettori (5)

7.9

Il tuo voto

Spongebob Battle for Bikini Bottom Rehydrated è un remake di cui forse non se ne sentiva la stretta necessità ma è comunque una produzione capace di camminare con le sue gambe. Tante ore di gioco, dialoghi curati e ben doppiati, nuove animazioni, nuovi livelli e in definitiva un acquisto quasi obbligato per chi ha amato alla follia il vecchio capitolo. Purtroppo non mancano piccoli difetti nella gestione della telecamera e dei movimenti, peggiori, anche se di poco, dell'originale. Un lato tecnico di tutto rispetto dunque e un passettino indietro nella giocabilità, per un titolo studiato principalmente per i nostalgici ma con qualche spunto interessante anche per chi si approccia al gioco per la prima volta.

PRO

  • Buona longevità
  • I nostalgici sapranno apprezzarlo
  • Dialoghi e doppiaggio curati

CONTRO

  • Alcuni problemi con la telecamera
  • Diverse animazioni di salto slegate tra loro