I 5 migliori giochi di arti marziali

Tornano le nostre super classifiche con la top5 dei migliori giochi di arti marziali mai concepiti. Ovviamente, e come al solito, a nostro insindacabile giudizio!

SPECIALE di Claudio Camboni   —   31/08/2021
61

La storia videoludica ha visto susseguirsi una moltitudine di giochi ispirati alle arti marziali. Dal Wrestling al Ju-Jitsu, passando per l'MMA e il Judo, quasi ogni sport di combattimento ha avuto su schermo eccellenti o pessime trasposizioni digitali. Tralasciando i ben più famosi giochi di combattimenti come Street Fighter, Dead or Alive, Tekken o King of Fighters, o quelli più orientati verso la fantasia e l'eccesso coreografico, vogliamo qua analizzare quali sono stati in assoluto i titoli più memorabili (e verosimili) in cui le discipline marziali sono state assolute protagoniste.

Scopriamo e ri-scopriamo insieme quali sono per noi i 5 migliori giochi di arti marziali mai concepiti!

5 - Absolver

Absolver è un gioco molto particolare
Absolver è un gioco molto particolare

Parliamo di un gioco sviluppato da Sloclap, casa indipendente formata da ex programmatori Ubisoft Parigi: Absolver è un gioco d'azione in single player e multiplayer fortemente incentrato sulle arti marziali. Uno dei più riusciti degli ultimi anni.

Il gameplay principale è imperniato sulla crescita del proprio personaggio per diventare maestro di Kung-Fu. Nell'avventura ci si evolve acquisendo nuove abilità e mosse inedite, fino a diventare sempre più forti e temibili. Absolver è uno dei migliori giochi che simulano le arti marziali in modo verosimile e vicino alla realtà senza l'uso di sterile teatralità.

Modalità in singolo, multiplayer co-op e competitiva, le opzioni sono tante e varie. L'esplorazione è in una mappa free roaming strutturata in modo che il giocatore possa avanzare liberamente nell'avventura e sbloccare armature, equipaggiamenti, oggetti. Una peculiarità di Absolver è anche quella di personalizzare il set di mosse del proprio personaggio tramite un mazzo di carte: questo è composto da elementi da trovare, collezionare e impostare in modo da avere sempre un ventaglio di soluzioni efficaci.

4 - Shaolin vs Wutang

Shaolin vs Wutang è anche il nome di un album di Raekwon
Shaolin vs Wutang è anche il nome di un album di Raekwon

È il titolo del quinto album pubblicato dal rapper Raekwon, membro storico del Wu-Tang Clan, ma si tratta anche del titolo di un videogioco che rappresenta un'aperta e dichiarata lettera d'amore al Kung-Fu e a tutti i film ad esso ispirati usciti tra gli anni '70 e '80. Il suo creatore, J.Bowman, ha programmato un gioco che riprende chiaramente i grandi classici picchiaduro da sala giochi, ma con la differenza di voler essere quantomeno realistico e totalmente fedele alle arti marziali.

Nel gioco troviamo 27 differenti stili di combattimento, sia con armi bianche che melee, single player e multiplayer, più di venti livelli da scoprire e una colonna sonora che si prende diverse licenze d'autore direttamente dalle pellicole più famose sul Kung-Fu. Quello che colpisce della (piccola) produzione è la (grande) attenzione alle animazioni e alla concatenazione delle mosse, eseguite in modo totalmente fluido e straordinariamente stimolante sia da vedere che da giocare. Un vero, piccolo grande must per tutti gli amanti del combattimento.

3 - Jade Empire

Jade Empire è uno dei giochi meno conosciuti, ma anche più amati, di Bioware
Jade Empire è uno dei giochi meno conosciuti, ma anche più amati, di Bioware

Una vera e propria perla della libreria della prima Xbox è Jade Empire, meraviglioso gioco di ruolo tutto imperniato sull'uso delle arti marziali. Sviluppato da BioWare e distribuito da Microsoft, rappresenta uno dei migliori esempi di videogioco basato sul Kung-Fu e tutto il mondo che c'è intorno. I combattimenti, in tempo reale, sono estremamente ben strutturati attraverso l'uso di mosse, combo e concatenazioni di mosse speciali, nonché l'uso della concentrazione resa nel gioco con un rallentamento del tempo.

Esattamente come il Star Wars: Knight of the Old Republic, sono presenti migliaia di righe di dialogo aperto a scelta multipla che riescono a definire la moralità del protagonista, soprannominato in modo efficace "Monaco dello Spirito". Soprassedendo all'uso di arti magiche, il proprio personaggio fa uso di puro Kung-Fu attraverso stili molto diversi, da utilizzare in base alla situazione in cui ci troviamo.

2 - Sleeping Dogs

Sleeping Dogs ha avuto più riedizioni negli anni
Sleeping Dogs ha avuto più riedizioni negli anni

Nato originariamente come terzo capitolo dell'acclamata serie Activision di True Crime, la casa madre decise di scaricare il progetto a sviluppo iniziato, non ritenendolo all'altezza della concorrenza (ricordiamo che Grand Theft Auto 5 uscì appena l'anno successivo).

Square-Enix, intrigata dal gioco e dalle sue potenzialità, lo prese e concluse lo sviluppo fino alla sua uscita sul mercato, nell'estate 2012. Sebbene non si tratti di un vero e proprio "capolavoro", Sleeping Dogs è ricordato da molti con affetto proprio grazie alla sua ambientazione intrisa di cultura orientale (l'ambientazione è quella straordinaria di Hong Kong) e l'uso delle arti marziali per regolare i conti per le strade della città.

Si struttura su un mondo aperto con sessioni di guida chiaramente ispirate a Need For Speed e altri titoli d'azione, momenti di esplorazione e tanto uso della forza con il Kung-Fu del protagonista, il detective Wei Shen.

Se amate le arti marziali e i film d'azione che si basano sul loro uso, non potrete non adorare anche Sleeping Dogs, uscito recentemente in edizione rimasterizzata su PlayStation 4 e Xbox One.

1 - Shenmue

Shenmue non è solo un gran gioco di arti marziali, ma un capolavoro a 360°
Shenmue non è solo un gran gioco di arti marziali, ma un capolavoro a 360°

Siamo sicuramente banali, ci scuserete. Ma in tantissime classifiche vedrete sempre apparire quel "must" di Shenmue, capolavoro SEGA ideato e diretto dalla leggenda di Yu Suzuki e uscito ormai a Dreamcast morente. Convertito successivamente su tutte le console e PC (che oggi vanta insieme a PlayStation 4 anche l'esclusività dell'ultimo capitolo, il terzo), Shenmue rappresenta una vera e propria lettera d'amore verso le arti marziali.

Originariamente nato sulla falsa riga di Virtua Fighter, doveva rappresentarne il gioco di ruolo ufficiale, si è poi sviluppato autonomamente diventando qualcosa di diverso e "di più" rispetto a quanto immaginato inizialmente. Yu Suzuki lo amava definire con un nuovo nome, pensando al suo genere d'appartenenza che non era né un gioco di ruolo, né un action game, tantomeno un classico picchiaduro: F.R.E.E., acronimo di Full Reactive Eyes Entertainment. Il protagonista Ryo Hazuki godeva di massima libertà all'interno della mappa di gioco, e con una interazione mai vista prima d'ora in un videogioco.

I combattimenti, ovviamente, prendevano a piene mani da Virtua Fighter ma risultavano più realistici, compassati, senza le tipiche esagerazioni da videogioco da sala. Shenmue è uno straordinario tributo alle arti marziali e alla cultura orientale da provare assolutamente, anche se con qualche anno di ritardo.

Fuori classifica - Sifu

Sifu sarà in grado di guadagnarsi una posizione in questa Top5?
Sifu sarà in grado di guadagnarsi una posizione in questa Top5?

Sebbene Absolver fosse un progetto innovativo e sicuramente intrigante, lo stesso sviluppatore francese Sloclap sembrava volesse tirar fuori dal cilindro qualcosa di più profondo e rifinito. Con l'esperienza maturata nel campo delle arti marziali (ricordiamo gli stessi programmatori hanno preso parte anche alla realizzazione di Watch Dogs), ecco che pochi anni dopo abbiamo assistito all'annuncio dell'ottimo Sifu, action game tutto arti marziali in arrivo per PlayStation 4 e la nuova PlayStation 5, nonché PC tramite Epic Games Store il 22 Febbraio 2022. Ed è subito tra i nostri preferiti e most wanted. Le gallerie e i video che mostrano il gioco ci lasciano entusiasti riguardo al rispetto per il "vero" Kung-Fu che lo sviluppatore ha riposto nelle mosse, nelle movenze e nelle animazioni dei personaggi. Un vero e proprio simulatore di arti marziali.