Fallout 76, il provato del nuovo aggiornamento Primavera: Pronti e Carichi

Fallout 76 sta per iniziare il suo nuovo anno di contenuti. Abbiamo avuto modo di testare alcune delle ultime funzioni

PROVATO di Emanuele Gregori   —   27/03/2021
37

Sono anni che torniamo costantemente a parlare di Fallout 76. Fin dai tempi del suo debutto sul mercato e di tutto il tumulto generato, avevamo provato nella nostra recensione a dare un'idea delle potenzialità sul lungo periodo. Una serie di rivisitazioni, di passi indietro e poi finalmente la redenzione con Wastelanders. Esattamente un anno fa il primo grande aggiornamento di Fallout 76 ha dato a quasi tutti l'idea di ciò che questo capitolo della saga fosse davvero in grado di proporre.

In queste settimane inizia il nuovo anno di contenuti, che si apre con una primavera all'insegna dei miglioramenti dell'interfaccia e di una serie di facilitazioni nella gestione tanto richieste quanto apprezzate. Diamo un'occhiata a quel che l'Appalachia sta diventando e a quel che ci riserva per il futuro.

Poligami di C.A.M.P.

Fallout 76 Season2 Rewards Redvipermarine

Diciamocelo: tutti abbiamo un po' odiato la gestione difficoltosa e macchinosa dei C.A.M.P.. Il luogo principale della prosperità dei giocatori in Fallout 76 ha spesso portato alla voglia di abbandonarli a loro stessi, fino addirittura a sfruttarli solo come un metodo per spendere meno tappi possibili con i viaggi rapidi. È vero che tutti quei giocatori che amano la fase di costruzione di Fallout 76 non ne possono fare a meno, ma la difficoltà nella gestione e nello spostamento fanno spesso passare la voglia.

I ragazzi di Bethesda devono evidentemente esserne consapevoli, perché hanno deciso di ovviare a questa problematica con una serie di miglioramenti alla gestione del proprio C.A.M.P.. Prima di tutto, notizia delle notizie, non saremo più limitati ad un singolo luogo. Ogni giocatore potrà creare diversi rifugi, chiamarli in maniera indipendente l'uno dall'altro e addirittura assegnargli delle icone personalizzate.

Fallout76 2

Questa nuova feature viene chiamata "slot" e permette appunto di scegliere differenti luoghi dove accamparci, senza dover più fare un'unica scelta all'interno di una mappa gigantesca come quella dell'Appalachia. Solo uno di questi sarà attivo ogni volta, ma sarà facile cambiare dall'uno all'altro anche semplicemente aprendo la mappa e selezionandoli. Tramite un comodo widget infatti avrete sotto controllo sempre i vostri accampamenti e potrete decidere quale dovrà essere quello attualmente attivo. Nessun costo, nessun malus, niente che vi impedisca di cambiare costantemente la vostra scelta. Una volta attivato il C.A.M.P. prediletto questo diventerà visibile e disponibile sulla mappa, oscurando fino a nuovo ordine quello precedentemente attivo.

È facile capire come questo elemento permetta anche di semplificare gli spostamenti e la scelta del luogo dove costruire, potendo anche inserire le proprie teche dove sfoggiare gli elementi che più rendono iconiche le nostre gesta.

La gioia dei loadouts

76 Season2 Armoracepa 1920

Finalmente ci siamo! Quante volte vi è capitato di pensare che i contenuti e la varietà di Fallout 76 richiedesse la libertà nella modifica della propria build? Con Pronti e Carichi: questo il nome del nuovo aggiornamento che sarà disponibile per tutti il prossimo 27 aprile, tutti i giocatori sopra al livello 25 avranno finalmente accesso alla ricetta per la costruzione della macchina obliteratrice. Presenti anche nelle varie stazioni in giro per l'Appalachia, tramite queste macchine sarà possibile azzerare i proprio punti S.P.E.C.I.A.L. e creare differenti build, dando finalmente la libertà di scegliere in che direzione andare con il proprio personaggi in base all'esigenza.

Attualmente gli slot disponibili sono soltanto due, ma c'è comunque volontà di andare a modificare questo aspetto. Nonostante il limite potrete dormire sonni tranquilli, perché alternare i loadout e ridistribuire i punti sarà sempre gratis per tutti, lasciando quindi al giocatore la libertà di muoversi come meglio crede.

In parte capiamo la scelta di Bethesda di aver atteso così a lungo prima di dare questa possibilità. D'altronde anche i talenti leggendari sono ancora recenti e si tratta di una feature che semplifica parecchio la vita e le scelte dei giocatori, fatte con più tranquillità in fase di build. Allo stesso tempo però si tratta di un contenuto fondamentale soprattutto per quei veterani con centinaia di ore alle spalle, vogliosi di voler testare con mano qualcosa di totalmente nuovo senza per questo dover creare un nuovo personaggio da zero.

Poco altro... o quasi

76 Season2 Armoraceboard 1920 V2

Eravamo consapevoli del fatto che non fosse questo l'aggiornamento più importante dell'anno per Fallout 76. In aggiunta ai due cambiamenti di cui abbiamo discusso poco sopra, si va ad aggiungere qualche altro bilanciamento, oltre a una manciata di contenuti di gioco.

Sono le operazioni giornaliere quelle che vanno ad aumentare in numero e varietà. Si raddoppia quindi il contenuto, aggiungendo una nuova modalità: "decrittazione" e anche una serie di nuove minacce. Decrittazione altro non è che una sorta di modalità furtiva che vi richiederà di dare la caccia ad una serie di vettori di codice, così da disattivare le intercettazioni. In questa modalità i nemici diventa ancor più letali e, soprattutto, ignorano quelle che sono le vostre resistenze generate da equipaggiamenti e affini. Per questo diventa importante muoversi il più stealth possibile e, lì dove si riesce, evitare proprio lo scontro. Tra i nuovi nemici saranno presenti gruppi in grado di rigenerarsi a vicenda per mezzo di nuove mutazioni, così come ardenti e cultisti dell'Uomo Falena.

Fallout 76   Wastelanders 3

Nel corso quindi delle nuove rotazioni giornaliere sarà possibile trovare tutti questi nuovi contenuti, compresi anche di luoghi nuovi come il Vault 96. Nulla che vada a sconvolgere il sistema o aggiunga decine di ore inedite, ma comunque un modo per variare dai soliti compiti quotidiani che farà felice i giocatori più assidui.

Tra le varie piccole aggiunte anche una rivisitazione al sistema di mira assistita, la possibilità di creare in blocco un certo quantitativo di oggetti, così come il miglioramento del tracciamento delle attività e, come promessa, anche il perfezionamento degli attacchi in mischia.