NVIDIA GeForce RTX 3050 e 3050 Ti: laptop da gioco a prezzi abbordabili

I nuovi laptop NVIDIA si fanno ancora più abbordabili grazie alle GeForce RTX 3050 e RTX 3050 Ti

SPECIALE di Mattia Armani —   11/05/2021
6

NVIDIA ha cavalcato l'annuncio dei nuovi processori mobile Intel per presentare le GeForce RTX 3050 e RTX 3050 Ti per laptop, assieme a una nuova ondata di portatili da gioco. Abbastanza per superare la soglia dei 140 modelli equipaggiati con RTX 3000 e per fare un altro passo in avanti in un processo che punta ovviamente a rimpiazzare tutti i modelli equipaggiati con GPU precedenti, in modo da rendere ray tracing e DLSS uno standard anche per i portatili.

RTX per tutti

In pochi anni i laptop da gioco sono diventati decisamente più abbordabili e potenti
In pochi anni i laptop da gioco sono diventati decisamente più abbordabili e potenti

La GeForce RTX 3050 e RTX 3050 Ti sono due schede pensate per portare ray tracing e DLSS nella fascia bassa. Vanno quindi a rimpiazzare le GeForce GTX della famiglia Turing, private delle tecnologie dei modelli di fascia superiore per questioni di prezzo e di potenza base. Due fattori che sono stati superati con il passaggio alla gamma Ampere che con la GeForce RTX 3050 promette gaming a più di 50 frame per secondo senza compromessi, con un raddoppio in quanto a prestazioni rispetto ai modelli della scorsa generazione. Il tutto a partire da 799 dollari che non sono niente male considerando che parliamo di laptop che dovrebbero risultare anche più freschi e più silenziosi.

Per la GeForce RTX 3050 Ti parliamo ovviamente di un prezzo di partenza più alto, ma ci aspettiamo comunque cifre aggressive, almeno dai modelli più economici, vista la volontà del mercato di puntare sul segmento in crescita dei creator. Questi infatti sono ormai 300 milioni e hanno bisogno di computer capaci di combinare una facile trasportabilità con una buona potenza, sia per lavorare che per giocare. E con la GeForce RTX 3050 Ti si parla di poter giocare a più di 60fps, con picchi anche di 100, almeno nel caso dei titoli con supporto per la tecnologia DLSS.

Prestazioni

Ray tracing a 60 frame per secondo anche su laptop da gioco entry level
Ray tracing a 60 frame per secondo anche su laptop da gioco entry level

Purtroppo durante la breve presentazione di NVIDIA non sono stati rivelati dettagli specifici sulla dotazione hardware della GeForce RTX 3050 o della RTX 3050 Ti, né in termini di CUDA core e neppure in termini di memoria, core dedicati all'illuminazione ray tracing o core dedicati all'upscaling DLSS. Ma per la GeForce RTX 3050 Ti sono stati mostrati alcuni benchmark interni secondo i quali la scheda mobile NVIDIA è in grado di far girare Call of Duty: Black Ops Cold War a oltre 95 frame per secondo e Outriders a oltre 70 frame per secondo.

Per quanto riguarda i titoli ray tracing troviamo invece Control a pià di 60fps, Watch Dogs: Legion a circa 70fps e Minecraft with RTX a più di 60 frame per secondo. Sia chiaro, parliamo di impostazioni grafiche medie, ma anche di DLSS impostato alla massima qualità. Va da sé che in modalità performance sia probabilmente possibile alzare la qualità degli effetti visivi mantenendo prestazioni analoghe. Si parla inoltre di laptop più sottili e di un generale miglioramento degli schermi con display HDR e Adobe RGB 100%, come nel caso del nuovo Dell XPS 17 e del nuovo IdeaPad 51 Pro, equipaggiato con RTX 3050 e con uno schermo con risoluzione 1440p.

I vantaggi, comunque, non si limitano al gaming. L'arrivo di soluzioni RTX meno costose porta nel mondo dei laptop di fascia media e bassa tutti i vantaggi delle tecnologie NVIDIA che, laddove supportate, garantiscono rimozione del sonoro e green screen gestite dall'intelligenza artificiale attraverso il software Broadcast, il vantaggio della super resolution in Photoshop e l'accelerazione RTX in NVIDIA Omniverse che si sommano a vantaggi in oltre 200 applicazioni, 60 delle quali sfruttate a fondo. Il supporto include inoltre accelerazione per applicazioni di ingegneria, oltre ovviamente al supporto per suite per sviluppatori come Unity e L'unreal Engine.