PlayStation Plus di gennaio 2019 con Steep e Portal Knights 15

I giochi gratis di gennaio 2019 per gli abbonati a PlayStation Plus sono Steep, Portal Knights, Zone of the Enders HD Collection, Amplitude, Fallen Legion: Flames of Rebellion e Super Mutant Alien Assault.

RUBRICA di Tommaso Pugliese   —   01/01/2019

Indice

PlayStation Plus vede l'ingresso nel proprio catalogo di sei nuovi giochi, scaricabili gratis dagli abbonati nel mese di gennaio 2019. Quelli più noti sono Steep e Portal Knights, due esperienze diverse ma ugualmente godibili: il primo è lo sportivo estremo prodotto da Ubisoft, che ci catapulterà sulle più famose cime innevate per dar vita a gare ad alto tasso di spettacolarità, mentre il secondo è un action RPG in grado di miscelare gli elementi migliori di titoli come Minecraft e Dragon Quest Builders. I possessori di PS4 potranno mettere le mani anche Fallen Legion: Flames of Rebellion, mentre chi ancora dispone di una PlayStation 3 avrà modo di cimentarsi con due grandi classici: Zone of the Enders HD Collection e il rhythm game Amplitude. Chiude la lista il frenetico e divertente Super Mutant Alien Assault per PlayStation Vita.

Steep (PlayStation 4)

Lo sportivo estremo di Ubisoft si pone come un'esperienza fruibile da soli ma anche e soprattutto in multiplayer, grazie a un comparto online solido, arricchito da numerosi risvolti social. La formula di Steep si basa su alcune delle più pericolose e spettacolari discipline invernali, con cui potremo cimentarci utilizzando sci e snowboard, avventurandoci nel parapendio o lanciandoci con una tuta alare dalla cima delle Alpi o delle montagne dell'Alaska, immersi in uno scenario mozzafiato. All'interno delle gare verremo chiamati a effettuare acrobazie, scoprire percorsi alternativi e memorizzare le traiettorie migliori per completare il tragitto nel minor tempo possibile, approfittando dell'ampia libertà concessaci dall'approccio open world scelto dagli sviluppatori per questa coinvolgente, frenetica esperienza sportiva. Forte di un comparto tecnico d'eccellenza, che rende in maniera molto convincente le atmosfere e le peculiarità degli scenari di gioco, Steep mette sul tavolo diverse idee originali e un'enorme quantità di attività con cui confrontarsi.

Portal Knights (PlayStation 4)

Curioso mix fra le meccaniche di Minecraft e quelle di Dragon Quest Builders, Portal Knights è un RPG in cui potremo scegliere la classe del nostro personaggio fra tre diverse possibilità (guerriero, arciere, mago), incaricati di portare a termine una difficile missione attraversando una serie di portali che ci condurranno verso mondi unici. La progressione del gioco viene scandita dalla crescita del protagonista e dall'ottenimento di nuovi e più potenti oggetti per l'equipaggiamento, mentre l'ambientazione si apre gradualmente rivelando ulteriori isole oltre a quella di partenza, con le loro insidie, i nemici e i boss da affrontare. Giocabile da soli o in un multiplayer cooperativo per un massimo di quattro partecipanti, la campagna di Portal Knights può essere completata in tutta fretta oppure concedendosi il tempo di esplorare e scoprire ciò che la mappa ha da offrire, raccogliendo risorse e costruendo cose, accompagnati da uno stile grafico davvero gradevole e azzeccato.

Zone of the Enders HD Collection (PlayStation 3)

A pochi mesi dall'uscita della remaster del secondo capitolo su PlayStation 4, Zone of the Enders: the 2nd Runner - Mars, ecco entrare nel catalogo di PlayStation Plus Zone of the Enders HD Collection, una raccolta che include i due episodi della serie Konami in versione rimasterizzata. L'originale Zone of the Enders ci mette nei panni di Leo Stenbuck, un ragazzo che vive su di una colonia di Giove e si ritrova all'improvviso a dover pilotare il Jehuty, un Orbital Frame dotato di un potente arsenale, unica arma di difesa nel sanguinoso conflitto di Antilia. Ambientato alcuni anni dopo sulla luna di Callisto, Zone of the Enders: The 2nd Runner ha invece per protagonista Dingo Egret, un pilota che si imbatte nel Jehuty e decide di sfruttarne la forza per sconfiggere Nohamn e il suo Orbital Frame gemello. Forti di una narrazione coinvolgente e di un gameplay spettacolare e immediato, entrambi i capitoli offrono un'esperienza affascinante ancora oggi: un download obbligato per la vostra PlayStation 3.

Amplitude (PlayStation 3)

Remake del rhythm game pubblicato nel 2003 su PlayStation 2, Amplitude ha avuto il grande merito di rilanciare una visione frenetica e spettacolare di questo filone, grazie al talento e all'impegno di Harmonix. La campagna del gioco viene presentata come un vero e proprio album musicale, con quindici brani che si susseguono e vengono supportati da una trama affascinante: la nostra missione è quella di esplorare la mente di una persona in coma, al fine di stimolarne le sinapsi e determinarne il risveglio. Per riuscire nell'impresa dovremo metterci alla guida di una micro-navicella, il Beat Blaster, e percorrere tracciati costellati da oggetti che vanno raccolti seguendo il ritmo, nell'ottica di un vero e proprio viaggio psichedelico nel corpo umano. All'esperienza narrativa si affiancano modalità veloci che possono contare su di una colonna sonora ancora più ricca, composta da trenta brani giocabili.

Fallen Legion: Flames of Rebellion (PlayStation 4 e PlayStation Vita)

Disponibile in cross-buy per PlayStation 4 e PlayStation Vita, Fallen Legion: Flames of Rebellion è la versione completa dell'action RPG sviluppato da YummyYummyTummy, che rispetto a Sins of an Empire include un personaggio extra e la relativa campagna. Il gioco parte da un'ambientazione fantasy, un impero devastato da una violenta guerra, e racconta due storie contrapposte: quella della principessa Cecille e del generale Laendur, impegnati nella disperata missione di salvare il regno pur appartenendo a fazioni diverse. Nel corso dell'avventura ci troveremo ad affrontare nemici che hanno ben poco di umano, e per sconfiggerli dovremo a nostra volta fare uso delle arti arcane, evocando guerrieri che si alterneranno nell'ottica di un sistema di combattimento peculiare, che assegna a ogni pulsante del controller il comando di una specifica unità. Il risultato finale è un'esperienza interessante, ma un po' limitata in termini di gameplay e varietà.

Super Mutant Alien Assault (PlayStation Vita)

Approdato su PlayStation Vita lo scorso settembre, Super Mutant Alien Assault è un action platform in stile arcade sviluppato da un unico autore, Chris Suffern, e dichiaratamente ispirato al classico Super Crate Box. All'interno di stage a schermo fisso, il nostro obiettivo sarà quello di affrontare una grande quantità di nemici ricorrendo a un arsenale devastante e fuori di testa, nonché a un set di abilità che potremo sbloccare man mano che andremo avanti nella campagna. Fra piattaforme ed esplosioni, impegnati a schivare il fuoco degli extraterrestri ostili e a utilizzare manovre difensive alla bisogna, dovremo avere la prontezza e la determinazione necessarie per arrivare in fondo a una missione apparentemente impossibile: raggiungere i punti nevralgici delle infrastrutture aliene e distruggerli. A rendere la sfida tanto impegnativa quanto varia ci penserà il sistema di generazione procedurale dei livelli, capace di rendere ogni partita diversa dalle altre.

Non più disponibili su PlayStation Plus dal 4 gennaio

  • SOMA (PlayStation 4)
  • Onrush (PlayStation 4)
  • Steredenn (PlayStation 3)
  • Steins;Gate (PlayStation 3)
  • Iconoclasts (PlayStation 4 e PlayStation Vita)
  • Papers, Please (PlayStation Vita)

Disponibili su PlayStation Plus dal 4 gennaio

  • Steep (PlayStation 4)
  • Portal Knights (PlayStation 4)
  • Zone of the Enders HD Collection (PlayStation 3)
  • Amplitude (PlayStation 3)
  • Fallen Legion: Flames of Rebellion (PlayStation 4 e PlayStation Vita)
  • Super Mutant Alien Assault (PlayStation Vita)

#PlayStation Plus

PlayStation Plus