Sea of Thieves, un nuovo inizio per il gioco Rare?

Arrivano le Season in Sea of Thieves e gli appassionati tremano... esagerano o c'è davvero da temere qualcosa?

SPECIALE di Francesco Serino —   12/02/2021
53

La novità al quale Sea of Thieves si affida per moltiplicare i suoi numeri non è un'idea originalissima; per la prima volta lo sviluppatore inglese ha infatti scelto un approccio visto e rivisto altrove, la suddivisione in Stagioni, invece che tracciare una sua peculiare strada come ha sempre fatto in passato. Le season dureranno tre mesi, e durante il loro svolgimento ci sarà posto per eventi speciali a tema e nuove meccaniche di gameplay, oltre alla consueta valanga di sfide.

Collezione autunno/inverno

Il Mio Grande Gioco   La Mia Grande Ripresa 2020 11 05 11 08 08

La Season One di Sea of Thieves è iniziata soltanto pochi giorni fa, dissipando molte delle preoccupazioni portate a galla dalla sua fanbase, legate soprattutto dalla necessità di dover comprare eventuali Season Pass come avviene nei popolarissimi Fortnite e Rocket League. Anche Sea of Thieves propone un pass a pagamento, ma fortunatamente questo è totalmente opzionale, se non addirittura inutile.

Ogni stagione permetterà di acquistare un pass pagandolo circa 10 Euro, spesa che darà immediatamente accesso a una dozzina di elementi estetici legati alla nave e al personaggio che nei mesi successivi verranno comunque inseriti nel gioco, e in alcuni casi nello store, a disposizione di tutti. Niente progressione parallela quindi, con reward esclusivi agli abbonati del pass e altri sbloccabili da tutti, come avviene altrove, ma un approccio molto più democratico che permetterà a tutti che si impegneranno abbastanza, paganti e non, di mettere le mani su oltre cento nuovi customizzazioni esclusive della stagione in corso.

Cambiamenti apparenti

Il Mio Grande Gioco   La Mia Grande Ripresa 2020 11 05 11 05 42

A ben guardare, con il debutto delle season non è che il gioco e la distribuzione di nuovi contenuti sia cambiata granché. In fondo, e chi non lo ha mai notato lo noterà sicuramente ora, Sea of Thieves è sempre stato suddiviso in stagioni, solo che queste venivano chiamate con nomi diversi ed erano cadenzate differentemente. L'organizzazione delle sfide è infatti identica a quanto messo in piedi in tre anni di aggiornamenti, le uniche differenze sono un sistema di progressione legato alla stagione e questo pass da 10 Euro di cui si può fare benissimo a meno. L'unico enorme punto interrogativo è legato alla capacità di Rare di continuare a sfornare ogni tre mesi la stessa quantità di sfide introdotte con questa prima stagione: molte sono terribilmente simili a quelle accumulate nei mesi e negli anni passati, e visto che non si può e non si deve stravolgere un gioco vincente sarà difficile nel tempo tenere alto l'interesse degli utenti se le richieste saranno sempre le stesse. Quante sfide puoi inventarti con le fiamme del fato? Quante interazioni diverse puoi inventarti tra diverse ciurme se gli strumenti a nostra disposizione saranno bene o male sempre gli stessi?

Un nuovo viaggio

Il Mio Grande Gioco   La Mia Grande Ripresa 2020 11 05 11 02 12

Staremo a vedere, anche in che modo da adesso in avanti gli sviluppatori cercheranno di ampliare la formula di gioco di Sea of Thieves che, con l'avvento della nextgen, è finalmente libero di crescere oltre i limiti hardware della passata generazione oramai alle spalle. In questa prima season, la novità più importante è il nuovo viaggio dei mercanti, prima gilda ad avere tre diverse tipologie di missioni. Nella nuova attività saremo chiamati a perlustrare i relitti di un angolo di mare fino triangolare la posizione del relitto principale, dove recuperare il carico perduto e portarlo finalmente a destinazione. Durante la fase investigativa è possibile recuperare una particolare chiave che, una volta raggiunto il relitto più importante, darà modo di accedere alla stanza del capitano e le sue ricchezze perdute. Un viaggio elaborato e decisamente diverso dagli altri, per un attività che ha già conquistato molti lupi di mare, e che è naturalmente oggetto di diverse sfide che ricompenseranno i giocatori con dobloni sonanti.

120 frame al secondo

Il Mio Grande Gioco   La Mia Grande Ripresa 2020 11 05 11 06 08

Con la prima season, ovvero con l'ultima patch, anche Sea of Thieves entra nel "club dei 120", ovvero quei giochi che su Pc e Serie X possono raggiungere i 120 frame al secondo per farci provare una fluidità eccezionale, anche se poi non così essenziale. Non abbiamo ancora avuto modo di provare il gioco Rare con questi settaggi, quindi al momento non sappiamo dirvi se il tutto viaggia senza intoppi o è comunque meglio fermarsi sui classici 60 fps, fa comunque piacere vedere Sea of Thieves migliorare anche da questo punto di vista, sfruttando al massimo quel che la next gen di Microsoft può offrire. Niente di rivoluzionario ma parliamoci chiaro, il gioco nonostante gli anni continua ad essere graficamente sontuoso, anche su hardware meno potenti, e dove manca qualche poligono c'è sempre un effetto di luce o un uso dei colori che ne nasconde i limiti per fornirci scorci, tramonti e cartoline effettivamente emozionanti.

Sea Of Thieves F4

L'introduzione delle season lascia intravedere dubbi futuri ma non possiamo lamentarci nel modo in cui questa prima Season One è stata implementata. Non era un passaggio facile da attuare, soprattutto alla luce del fatto che nonostante questo sia il terzo anno di vita del gioco Rare, è proprio ora che questo può dirsi sulla cresta dell'onda. Il gioco infatti sta conquistando sempre più giocatori, che si sono moltiplicati anche grazie al debutto su Steam e al conseguente arrivo del pubblico orientale che fino ad oggi si era tenuto a debita distanza.

Ci si vede in mare!