Wolfenstein: Youngblood è il gioco più atteso di luglio 2019 13

Non c'è proprio grande entusiasmo per questo luglio 2019 videoludico ma Wolfenstein: Youngblood risulta comunque il più atteso

RUBRICA di Giorgio Melani   —   01/07/2019

Si entra nel pieno dell'estate e il clima rovente in città rende difficoltoso portare avanti la passione videoludica, cosa che sembra essere condivisa anche da publisher e team di sviluppo considerando la progressiva desertificazione di uscite di grosso calibro in questi mesi. Luglio 2019 non verrà ricordato come il mese più vivace nella storia recente del mercato dei videogiochi, decisamente, eppure porta con sé diverse novità interessanti che meritano attenzione. Nonostante questo, in molti sembrano essere poco interessati alle nuove uscite e forse anche dopo la scorpacciata di notizie all'E3 2019 siamo già proiettati ai mesi successivi, in attesa di vedere le maggiori novità in arrivo a partire dalla stagione autunnale. Ci sono comunque delle notevoli produzioni in arrivo, tra le quali spiccano Fire Emblem: Three Houses e Marvel Ultimate Alliance 3: The Black Order su Nintendo Switch, che ottiene in un colpo solo due esclusive molto interessanti dopo qualche mese più sottotono, oltre a multipiattaforma di grande interesse come Wolfenstein: Youngblood, Attack on Titan 2 e l'espansione di Mutant Year Zero che coincide con l'arrivo del gioco su Nintendo Switch. Insomma, c'è di che divertirsi anche in questo caldissimo luglio 2019, sebbene il clima e l'atmosfera generale possano indurre più facilmente ad altri modi di passare il tempo. Anche in questo caso si registra una notevole varietà nell'offerta, che mischia titoli indie e produzioni maggiori, sparatutto in soggettiva classici, strategici di vario tipo e action di vecchio stampo ma con nuove introduzioni, ad accontentare un po' tutti i gusti.

Il più atteso dalla redazione

Il voto interno redazionale ha portato a un risultato piuttosto netto, soprattutto staccando nettamente due titoli da tutto il resto, dai quali poi è emerso con scarto molto maggiore il vincitore. Il gioco più atteso di luglio 2019 dalla redazione è risultato essere Wolfenstein: Youngblood, il nuovo sparatutto di Machine Games e Bethesda che prosegue nel suo cammino di successo, almeno per quanto riguarda le aspettative. Il titolo propone peraltro un'interessante digressione sulla storia principale, presentandosi come una sorta di spin-off incentrato sulle giovani figlie del protagonista storico, B.J. Blazkowicz, le quali hanno evidentemente ereditato lo spirito combattivo dal padre anche se affrontano le minacce con spirito piuttosto diverso, all'interno di un'ambientazione che mette in scena degli anni 80 alternativi di grande impatto, forse uno degli elementi più interessanti dell'intero gioco.


A breve distanza, in seconda posizione si è piazzato Fire Emblem: Three Houses, l'altro titolo di interesse oggettivamente maggiore in questo luglio 2019. Lo strategico esclusivo di Nintendo Switch riporta la storica serie su una console ammiraglia di Nintendo, a 12 anni di distanza dal Radiant Dawn per Wii, cosa che rappresenta di per sé già un notevole evento. Three Houses mette insieme alcune nuove tendenze emerse all'interno della serie con la classica gestione strategica del combattimento, aggiungendo anche alcune caratteristiche inedite. Ci troviamo dunque a seguire una storia di diplomazia, guerra e relazioni sociali nelle fasi narrative e di gestione dei personaggi e combattere a turni con l'implementazione anche di truppe aggiuntive da guidare con i comandanti, a creare degli interessanti elementi di novità. Il terzo posto, piuttosto staccato, è un pari merito tra Marvel Ultimate Alliance 3: The Black Order e Mutant Year Zero per Nintendo Switch in concomitanza con la sua nuova espansione, mentre a ulteriore distanza raccolgono qualche voto Kill la Kill the Game: If, Attack On Titan 2 e Sky.

Il più atteso dai lettori

Decisamente meno entusiasta appare il gruppo dei lettori, che ha risposto al sondaggio diffuso in questi giorni dimostrando scarsa aspettativa per questo luglio 2019 videoludico, facendo vincere la scelta "nessuno" come più quotata. Considerando il periodo e l'effettiva offerta mensile la scelta nichilistica è comprensibile, anche se non si può dire che sia stata unanime. A breve distanza da questa troviamo infatti già due titoli che sono stati protagonisti di un testa a testa dall'inizio alla fine delle votazioni e rappresentano, in effetti, i titoli di maggior interesse per quanto riguarda il mese appena iniziato. Il secondo classificato, ovvero il gioco più atteso a tutti gli effetti, visto che la prima è una non-scelta, è Wolfenstein: Youngblood, dunque confermando anche qui il risultato emerso anche dalla votazione interna alla redazione.


Stessa continuità si ritrova anche nel piazzamento successivo, che vede anche in questo caso Fire Emblem: Three Houses piazzarsi effettivamente secondo (sarebbe terzo, considerando il "nessuno" come primo). Molto più staccati risultano essere tutti gli altri titoli del mese, che hanno raccolto percentuali veramente basse rispetto a questi due titoli più in vista. Al terzo posto possiamo scorgere Sea of Solitude ma ad una distanza abissale dagli altri due giochi, a dimostrazione comunque di un certo interesse riscosso da questa particolare produzione pseudo-indie di Jo-Mei Games con Electronic Arts, annunciata diverso tempo fa e finalmente in arrivo. Subito sotto c'è la versione PC di Beyond: Due Anime, recentemente staccatosi da PlayStation in seguito alla decisione di Quantic Dream di diventare completamente indipendente, evidentemente raccogliendo una certa curiosità da parte della community PC.