Xbox Game Pass, novembre 2021: la seconda ondata di giochi per gli abbonati

Andiamo a vedere la seconda infornata di novembre 2021 di giochi per gli abbonati a Xbox Game Pass, che ingrossano il catalogo a disposizione.

RUBRICA di Giorgio Melani   —   20/11/2021
32

Ci troviamo in un momento di notevole attività per quanto riguarda Xbox Series X|S, con l'uscita di Forza Horizon 5 ancora fresca di pochi giorni e l'arrivo a breve distanza del multiplayer di Halo Infinite, lanciato a sorpresa con quasi un mese di anticipo rispetto all'uscita del gioco principale. In mezzo a tutto questo si piazza anche la seconda ondata di giochi per Xbox Game Pass di novembre 2021, con gli abbonati che dovranno dunque fare gli straordinari videoludici per riuscire a stare dietro a tutta questa roba. D'altra parte, l'autunno e il periodo di avvicinamento all'holiday season sono sempre stati momenti particolarmente intensi per Xbox e quest'anno lo sono davvero in maniera particolare, vista anche l'uscita dei due pezzi da novanta in questione. Diamo dunque un'occhiata a questa seconda mandata di giochi per gli abbonati, alcuni dei quali sono già disponibili da qualche giorno.

Dead Space - Cloud, 16 novembre

Dead Space, una scena del gioco con Isaac impegnato nei corridoi della nave Ishimura
Dead Space, una scena del gioco con Isaac impegnato nei corridoi della nave Ishimura

Introdotto su cloud ma presente già da tempo nel catalogo di Xbox Game Pass Ultimate vista la sua presenza in EA Play, Dead Space è ormai un classico della generazione Xbox 360 e PS3, considerato da molti come uno dei videogiochi horror migliori in assoluto. E con ragione, in effetti: il gioco di Visceral spuntò all'improvviso come un outsider, rendendo finalmente giustizia a un filone fantascientifico/horror che non era mai riuscito a trovare grande spazio tra i videogiochi e prendendo come ispirazione un film cult come Event Horizon. Il risultato è non solo un horror inquietante come pochi, ma anche un action in terza persona fatto veramente bene, che ha introdotto una serie d'innovazioni e caratteristiche peculiari che hanno fatto scuola. In attesa di vedere il remake già annunciato, il primo capitolo fa ancora una splendida figura al giorno d'oggi.

Dragon Age: Origins - Cloud, 16 novembre

Dragon Age Origins, una scena d'intermezzo
Dragon Age Origins, una scena d'intermezzo

Il revival dei grandi titoli dell'era Xbox 360 e PS3 prosegue questo mese con Dragon Age: Origins, un RPG dell'epoca in cui BioWare era ancora BioWare, in grado di confezionare un gioco di ruolo con alle spalle una produzione massiccia ma mantenendo tutti i crismi del genere classico, senza badare tanto alla necessità di venire incontro al grande pubblico. D'altronde, veniva considerato da Ray Muzyka come "il seguito spirituale di Baldur's Gate", nientemeno, e in effetti ne manteneva diverse caratteristiche: al di là della concessione alla visuale in terza persona, maggiormente digeribile dagli utenti console, ma con la possibilità di passare all'inquadratura "tattica" in qualsiasi momento, il gioco è complesso e profondo, con elementi tattici e una narrazione veramente di alto profilo. Sono passati 12 anni dalla sua uscita originale, ma è ancora un piacere tornare nel Ferelden, con i Custodi Grigi, a indagare sulla minaccia della Prole Oscura.

Next Space Rebels - Xbox, PC e Cloud, 17 novembre

Next Space Rebels, la costruzione di un modello in scala di razzo spaziale
Next Space Rebels, la costruzione di un modello in scala di razzo spaziale

La corsa allo spazio parte dal garage di casa in Next Space Rebels, una strana simulazione che ci vede partire da appassionati progettisti di razzi artigianali fino a capitanare la conquista delle stelle con la propria compagnia aerospaziale. Il titolo sviluppato da Studio Floris Kaayk è qualcosa di veramente bizzarro e probabilmente mai visto prima: prende qualcosa da Kerbal Space Program, ma lo rimodella in maniera completamente diversa, mettendo insieme simulazione, gestionale e parodia, mettendoci alle prese con le meraviglie della progettazione creativa di veicoli spaziali, con la necessità di gestire un canale "Startube" con il quale cercare di raggiungere un pubblico sempre maggiore in modo da incrementare i finanziamenti e con la necessità di barcamenarsi tra internet e ricerca scientifica per trovare i componenti per la costruzione dei razzi, sempre più complessi.

Exo One - Xbox, PC e Cloud, 18 novembre

Presentato tra i numerosi indie appartenenti al programma ID@Xbox già diversi mesi fa, Exo One è un gioco davvero molto affascinante, considerando il suo particolare concept e le atmosfere che riesce a evocare.

Sotto molti aspetti ricorda il vecchio Flower, in termini di gameplay, idea generale e spinta verso la contemplazione: si tratta di far volare una sorta di disco volante, visitando superfici di vari pianeti e accumulando accelerazioni incredibili per poter sfidare la gravità e sfruttarla per passare da un pianeta all'altro, esplorando lo spazio in un viaggio allucinante. Exo One è un'esperienza fondata sulla contemplazione e l'estetica, tra panorami mozzafiato e una colonna sonora opportunamente atmosferica e rilassante, ma riuscendo anche a essere emozionante e meraviglioso. Non proprio un gioco pieno d'azione, ma qualcosa che merita veramente di essere provato a fondo.

Fae Tactics - Xbox, PC e Cloud, 18 novembre

Fae Tactics, uno screenshot che mostra una fase di combattimento
Fae Tactics, uno screenshot che mostra una fase di combattimento

Tra avventura indie alternativa e omaggio ai classici JRPG con impostazione strategica, Fae Tactics è in grado davvero di soddisfare chi cerca un gioco tradizionalista, nel segno degli strategici nipponici con visuale isometrica, e chi vuole qualcosa di originale, magari con personaggi e storia piuttosto fuori dalle righe. La storia ci vede seguire una giovane maga chiamato Peony, in un viaggio attraverso una terra ricca di pericoli ed emozionanti incontri. Oltre alle parti di esplorazione e narrative, Fae Tactics si concentra molto sui combattimenti a turni, che si svolgono con l'impostazione strategica e l'inquadratura isometrica tipica del genere in declinazione nipponica. Si tratta dunque di evocare alleati, lanciare incantesimi e costruire un nutrito gruppo di strani compagni di viaggio e battaglia, inserendosi in mezzo allo scontro fra umani ed esseri magici.

My Friend Pedro - Xbox, PC e Cloud, 18 novembre

My Friend Pedro in uno screenshot che mostra azione tra piattaforme e sparatorie
My Friend Pedro in uno screenshot che mostra azione tra piattaforme e sparatorie

My Friend Pedro torna nel catalogo di Xbox Game Pass, portandosi dietro tutto il suo incredibile stile: a vederlo sembra una specie di scherzo, ma è dannatamente serio per quanto riguarda il level design e lo studio del gameplay per un action game a scorrimento. Si tratta di un'epica ballata sull'amicizia, l'immaginazione e la follia, mettendo in scena le incredibili gesta di un uomo impegnato nell'indiscriminata eliminazione di tutti coloro che si pongono sulla propria strada, seguendo fedelmente i comandi impartiti da una banana dotata di coscienza. La premessa è chiaramente bizzarra ma anche il suo svolgimento non scherza: My Friend Pedro supera i limiti del classico stylish action game in una continua a folle danza letale che sfrutta armi da fuoco, abilità acrobatiche, rimbalzi e pentole per inserire anche elementi puzzle a tutto l'insieme, trasformando quella che sembra una parodia del genere in una sua perfetta interpretazione spinta al parossismo.

Undungeon - Xbox, PC e Cloud, 18 novembre

Undungeon, una scena del gioco che mostra gli strani paesaggi e personaggi
Undungeon, una scena del gioco che mostra gli strani paesaggi e personaggi

Proseguiamo con il recupero degli stilemi del passato con Undungeon, che riprende elementi tradizionali ma li mette insieme in un misto veramente peculiare, a partire dall'aspetto estetico che cha un rilievo particolare i questo gioco da parte di Laughing Machines. In Undungeon ci ritroviamo a esplorare uno strano e fascinoso mondo che mischia elementi fantasy con visioni alquanto fantascientifiche, portandoci in uno strano viaggio attraverso dimensioni diverse e cercando di ricostruire il Multiverso ormai distrutto modificando il mondo circostante con le decisioni prese dai giocatori. Tutto questo mentre ci si trova costretti a combattere continuamente per la sopravvivenza, in mezzo a scontri decisamente impegnativi e stimolanti. Rappresentato tutto con una splendida grafica 2D in bitmap, Undungeon è veramente uno spettacolo da non perdere.

Mortal Shell - Xbox, PC e Cloud, 23 novembre

Mortal Shell, una scena del gioco che mostra l'atmosfera lugubre e epica insieme
Mortal Shell, una scena del gioco che mostra l'atmosfera lugubre e epica insieme

Non poteva mancare un action RPG in stile soulslike in questa infornata piuttosto tendente al genere in questione. Mortal Shell rappresenta uno dei migliori esempi nel genere, ovviamente al di là della serie From Software vera e propria. Sviluppo da Cold Symetry, Il gioco è uscito nell'agosto del 2020 e da allora ha attirato una notevole attenzione, guadagnandosi fama e rispetto presso il pubblico di appassionati di Dark Souls e simili. Elemento principale di Mortal Shell è il sistema che prevede un cambio netto di stile di gioco e caratteristiche del personaggio attraverso gli "Shell", che danno anche il nome al gioco, mentre per il resto la struttura generale da action RPG in terza persona, la dinamica dotata di un alto livello di sfida, l'importanza dei combattimenti e le atmosfere generali riprendo chiaramente le celebre serie create da From Software.

Deeeer Simulator - Xbox, PC e Cloud, 24 novembre

La follia di DEEEER Simulator ben riassunta in uno screenshot
La follia di DEEEER Simulator ben riassunta in uno screenshot

Pura e semplice follia scaturisce da ogni schermata di Deeeer Simulator, descritto come un normalissimo "gioco di distruzione di città tranquilla" standard. Prendendo spunto forse da Goat Simulator ma portando il concetto alle estreme conseguenze, il gioco di Gibier Games ci mette nella pelliccia di un cervo dal collo allungabile alle prese con diverse situazioni quantomeno bizzarre. Possiamo gareggiare con altri compari come il temibile koala gigante, le pecore poliziotto, la zebra psichedelica e gli orsi-macchina, oppure esplorare l'ambiente a cavallo o utilizzando draghi volanti oppure ancora agganciandosi ad altri animali per formare un temibile robot in stile Voltron con mucche e tigri collegate insieme. Tutto perfettamente normale in questa incredibile e accuratissima simulazione di cervo alle prese con una tranquilla cittadina e con le sue attività quotidiane.

Evil Genius 2 - Xbox, PC e Cloud, 30 novembre

Evil Genius 2: la conquista della Terra passa da un covo sempre più ampio ed efficiente
Evil Genius 2: la conquista della Terra passa da un covo sempre più ampio ed efficiente

Per tutti gli aspiranti geni del male è arrivato il nuovo capitolo del gioco perfetto: Evil Genius 2! Si tratta di un "satirico gioco di spionaggio e costruzione del covo", ovvero una sorta di strategico gestionale in cui dobbiamo impegnarci su più fronti per cercare di assoggettare l'intero mondo ai nostri malvagi piani di conquista. Da una parte dobbiamo dunque costruire un covo che sia sempre più attrezzato ed efficiente, ricorrendo alle ultime soluzioni tecnologiche (ovviamente malvagie) e a personale specializzatissimo, mentre dall'altra dobbiamo semplicemente dominare il mondo attraverso il nostro temibile dispositivo Doomsday. Tra complotti scellerati, subdoli dispositivi e spietatezze varie, dobbiamo cercare di raggiungere l'obiettivo passando attraverso micro-gestione di strutture sempre più complesse fino alla macro-gestione dell'intero mondo, il tutto con un look da tipico sci-fi kitsch.