Activision Blizzard vuole sospendere la causa per molestie per conflitto d'interessi

Activision Blizzard vuole mettere in pausa la causa legale del DFEH per i casi di molestie e discriminazioni sul luogo di lavoro.

NOTIZIA di Stefano Paglia   —   20/10/2021
24

Activision Blizzard ha registrato una richiesta di sospensione della causa legale per i casi di molestie e discriminazioni sul luogo di lavoro intentata dal California Department of Fair Emplyment and Housing (DFEH), per un possibile conflitto d'interessi da parte dell'accusa.

La richiesta dell'azienda afferma che la DFEH è rappresentata dagli stessi avvocati che in precedenza hanno lavorato con la Equal Employment Opportunity e Commision (EEOC), che a sua volta aveva intentato causa ad Activision Blizzard, sempre nell'ambito dei casi molestie e discriminazioni, raggiungendo infine un accordo da 18 milioni di dollari. Ciò, secondo Activision Blizzard, rappresenta un conflitto d'interessi che va contro le leggi dello stato della California e per questo motivo ha richiesto la sospensione della causa.

Activision Blizzard
Activision Blizzard

Non solo, la compagnia ha presentato anche un'altra richiesta per designare il suo caso come legislazione "complessa" e per spostarlo in un altro tribunale, più adeguato per trattare una causa legale simile.

"Non vediamo l'ora di risolvere il caso con il DFEH in modo equo e in un tribunale appropriato. Condividiamo l'obiettivo di EEOC e DFEH di garantire un luogo di lavoro sicuro e inclusivo che premi gli impiegati in modo equo e continueremo ad impegnarci per eliminare molesti e discriminazioni dai nostri uffici", afferma un portavoce dell'azienda.