Among Us colpito duro da un hacker che spamma Trump e il proprio canale YouTube

Among Us è stato recentemente colpito da un hacker che trasformava la chat nel gioco in uno continuo spam a favore di Trump e del proprio canale YouTube.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   25/10/2020
19

Among Us è stato oggetto di diversi attacchi da parte di hacker di vario tipo, come spesso accade ai giochi che diventano veri e propri fenomeni di massa, ma in questo caso la situazione è stata piuttosto particolare, con un hack molto specifico che pubblicizzava un canale YouTube e il supporto per Trump alle elezioni.

Questa settimana, almeno per un paio di giornate, molti giocatori si sono ritrovati bloccati da un hack che trasformava le sessioni di chat dei "meeting d'emergenza" all'interno del gioco in una tempesta di spam a favore di un canale YouTube di un certo Eris Loris e concludendo ogni messaggio con la scritta "Trump 2020".

La causa di tutto questo è proprio Eris Loris, pseudonimo di un hacker che ha voluto provare questo "esperimento sociale", così come l'ha voluto definire. Il problema sembra sia rientrato in seguito ai recenti aggiornamenti d'emergenza apportati dal team Innersloth, ma l'episodio è stato alquanto fastidioso, anche perché si portava dietro dei messaggi di minaccia sull'incolumità dei dispositivi mobile colpiti che hanno fatto preoccupare diversi giocatori.

Loris, da parte sua, si è dimostrato molto soddisfatto di quanto fatto, in un'intervista a Kotaku: "Ero curioso di vedere cosa sarebbe successo e personalmente l'ho trovato molto divertente", ha affermato l'hacker. "La rabbia e l'odio è la parte che lo rende divertente, se vi preoccupate così tanto per un gioco da andare a insultare una persona su internet perché non potete giocare per tre minuti, è una cosa stupida".

C'è qualcosa di alquanto fallace nella logica di questa lezione di morale da parte di Loris, dobbiamo dire, ma è indubbio che se il suo scopo era farsi notare, c'è chiaramente riuscito. A scanso di equivoci, sembra essere anche un supporter di Trump, dunque il messaggio inserito come spam all'interno dell'hack non era ironico ma aveva proprio lo scopo di sostenere il presidente USA alle prossime elezioni.

Cose che capitano quando un gioco mobile è popolare quasi come Pokémon GO al lancio e che ha attirato, con tanto di sessioni di gioco in streaming, anche la deputata USA Alexandria Ocasio-Cortez.

Q72Eo0T13Ru51