Demon's Souls su PS5 è in gold, recupera elementi eliminati dall'originale, dice Lance McDonald

Demon's Souls in versione PS5 è stato mostrato al modder Lance McDonald, il quale ha confermato che il gioco è in gold e che recupera elementi eliminati dall'originale.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   25/10/2020
130

Demon's Souls per PS5 è stato mostrato al modder Lance McDonald, il quale è rimasto molto contento di quanto visto e ha diffuso alcune impressioni e informazioni su Twitter dopo questo contatto, come il fatto che il gioco è in gold da tempo e che recupera elementi che erano stati rimossi dal titolo originale su PS3.

Lance McDonald è diventato una personalità di rilievo nell'ambito del modding, concentrandosi in particolare sui giochi FromSoftware e sui soulslike, mostrando peraltro di recente come potrebbe essere Bloodborne su PS5 a 60 fps. A quanto pare, la sua fama è giunta fino a Sony, considerando che ha avuto accesso, in base a quanto riferito, a Demon's Souls su PS5, sebbene sembra che abbia solo "visto" e non giocato il nuovo remake.

In ogni caso, è rimasto molto favorevolmente impressionato da quanto visto: tra le informazioni rilasciate ce n'è peraltro una molto particolare, perché non è mai arrivata al pubblico per vie ufficiali e riguarda la tempistica con cui il titolo è andato in fase gold. Secondo McDonald, Demon's Souls è entrato in gold il 24 settembre, dunque in largo anticipo rispetto alla data di uscita che corrisponderà al lancio di PS5, ovvero il 19 novembre dalle nostre parti o il 12 novembre in generale, considerando come i giochi usciranno in anticipo anche qui per corrispondere all'uscita USA.


Secondo quanto riferito dal modder, Demon's Souls Remake utilizza la stessa struttura di file del gioco originale, con nemici e oggetti che sono quasi disposti nello stesso modo anche in termini di costruzione del codice, cosa che dovrebbe garantire sulla fedeltà dell'operazione all'originale.

Sembra inoltre che BluePoint Games abbia anche recuperato alcuni materiali che erano stati scartati dalla versione originale su PS3, introducendoli in questo remake che in questo modo si avvicina ancora di più a quella che doveva essere la visione iniziale del gioco da parte degli stessi autori.