Le azioni Sony e Nintendo calano drasticamente dopo l'annuncio di Google Stadia 130

I primi riflessi dell'annuncio di Google Stadia si sono visti sul mercato azionario, con un netto calo nel valore delle azioni Sony e Nintendo nel giro di 24 ore.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   21/03/2019

L'arrivo di Google Stadia come nuovo concorrente sul mercato videoludico ha un impatto ancora tutto da valutare, considerando come al momento si sia vista solo la tecnologia dietro al nuovo servizio e l'intenzione di spingerlo in maniera importante da parte di Google, ma la presentazione è bastata per mettere in crisi le azioni di Sony e Nintendo, a quanto pare, che hanno subito un netto calo.

Come riportato da Bloomberg, nel corso di mercoledì, ovvero il giorno successivo all'annuncio di Google Stadia, il valore delle azioni di Sony e Nintendo ha subito un brusco calo praticamente equivalente in entrambi i casi: meno 4,6% per Nintendo e meno 4,5% per Sony, il calo più importante subito da entrambe le compagnie nelle ultime sei settimane.

Questo ovviamente non ha riflessi rilevanti sull'andamento delle due compagnie ma è piuttosto indicativo di come il mercato azionario abbia reagito all'annuncio di Google Stadia, che di fatto potrebbe contribuire a modificare diversi paradigmi dell'attuale mercato videoludico. "Non c'è dubbio che questo servizio renda la vita ancora più difficile alle piattaforme già stabilite", ha affermato Amir Anvarzadeh, market strategist presso Asymmetric Advisors Pte, il quale menziona il recente spostamento sui giochi come servizio come altro elemento di pressione sullo status quo del mercato videoludico, a cui si aggiunge l'arrivo di Google e del nuovo modello di distribuzione e fruizione.

Secondo quanto riportato, la portavoce Asumi Maeda di Sony Interactive Entertainment ha affermato che "la vivacità dell'industria videoludica è qualcosa che dovrebbe rendere felici i giocatori", mentre un portavoce di Nintendo ha evitato di commentare, in base a quanto riferito da Bloomberg. Per quanto riguarda le reazioni di Microsoft, c'è stato già un intervento attribuito a Phil Spencer con una mail a caldo al proprio team dopo la presentazione di Stadia.

#Sony

Produttore hardware e software giapponese