Call of Duty 2020: il nome in codice del gioco spunta sul Microsoft Store

Sul Microsoft Store è apparso quello che dovrebbe essere il nome in codice del Call of Duty del 2020: The Red Door, anche se non ci sono conferme in merito.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   16/07/2020
8

The Red Door, il presunto nome in codice del Call of Duty del 2020, è apparso sul Microsoft Store, un mese dopo aver fatto capolino sul PlayStation Store, a quanto pare in concomitanza con il lancio della versione alpha giocabile.

Activision Blizzard non ha mai confermato (né smetito) le voci sulla corrispondenza tra The Red Door e il nuovo Call of Duty. La nuova apparizione del gioco è destinata però a riattizzare le voci, in realtà mai completamente sopite.

La pagina di The Red Door sul Microsoft Store appare molto simile a quella del PSN. La copertina del gioco è un buco della serratura da cui s'intravede un labirinto. Per il resto ci sono alcune informazioni interessanti, a partire da un'enigmatica descrizione: "Esiste più di una verità. Se cerchi risposte, sii pronto a mettere tutto in discussione e accettare che niente sarà più lo stesso. La Red Door ti aspetta, avrai il fegato di attraversarla?"

In fondo alla pagina possiamo leggere che stiamo parlando di uno sparatutto classificato PEGI 18 e che l'installazione peserà 81,65 GB.

Activision quest'anno presenterà il nuovo Call of Duty con un po' di ritardo rispetto al normale, nemmeno a dirlo a causa della pandemia di COVID-19 che ha frenato l'intera industria dell'intrattenimento (e non solo).

D'altro canto l'annuncio potrebbe essere stato posticipato anche un altro motivo: non frenare il successo di Call of Duty: Modern Warfare e Call of Duty: Warzone. The Red Door sul Microsoft Store