Call of Duty: Warzone, Dr Disrespect abbandonerà il battle royale: ecco perché

Il celebre streamer Dr Disrespect ha dichiarato che smetterà di giocare a Call of Duty: Warzone, quantomeno fino all'arrivo della nuova mappa: ecco perché.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   22/09/2021
24

Il celebre streamer Dr Disrespect ha detto nel suo ultimo livestream che abbandonerà il battle royale Call of Duty: Warzone: lo sparatutto prodotto da Activision, a quanto pare, non fa più per lui.

Magari ci sarà modo per riprendere in mano Warzone quando arriverà la nuova mappa Pacific, prevista per fine 2021, ma fino ad allora Dr Disrespect interromperà le proprie sessioni con lo sparatutto competitivo, e ha voluto chiarire il perché.

"Ho chiuso, voglio stare alla larga da questo dannato gioco", ha spiegato Dr Disrespect ai suoi fan. "Mi addormento, letteralmente. Non so se riuscirò a provarci ancora, voglio davvero smettere completamente con Call of Duty: Warzone finché non arriverà la nuova mappa."

"Non ho davvero alcun entusiasmo, alcun interesse nel giocare un titolo disegnato per dei bambini di undici anni. A questo punto l'esperienza si è trasformata in uno scherzo e io non ci sto. (...) Del resto ho fatto tutto, visto tutto, provato tutto ciò che aveva da offrire."

Fra i motivi che hanno allontanato Dr Disrespect da Call of Duty: Warzone ci sono tuttavia anche la grande quantità di cheater presenti online e una generale lentezza del gameplay rispetto ad altri titoli competitivi.

Situazioni che Activision sembra stia finalmente affrontando con la dovuta determinazione, dichiarando guerra ai cheater di Call of Duty: Warzone, ma molti hanno reputato tardivi questi interventi.