Cross play: la posizione di Sony è destinata ad ammorbidirsi, secondo uno sviluppatore 6

La posizione di Sony in tema di cross play è destinata a cambiare grazie alla spinta della community, dice Lewis Boadle.

NOTIZIA di Davide Spotti —   01/04/2019

Sony sembra ancora riluttante a supportare le funzionalità cross play nei giochi del catalogo PS4, ma potrebbe essere solo questione di tempo prima che la linea della casa giapponese inizi a diventare meno rigida.

Ad esserne convinto è lo sviluppatore Lewis Boadle, che in un'intervista realizzata da GamingBolt ha commentato: "penso che le loro ragioni siano probabilmente dettate dal business più che dalla tecnologia, ma se la domanda da parte della community è forte, sono sicuro che alla fine si ammorbidiranno. Fortnite ha certamente aiutato in questo senso".

"Non vedo come l'opzione di giocare con i propri amici - indipendentemente dalla console che possiedono - possa essere una brutta cosa", ha proseguito Boadle. "A prescindere dalla sfide tecniche, penso che stiamo arrivando al punto in cui devono essere superate".

In precedenza il CEO di Void Studios, Luiz Aguena, aveva dichiarato che la riluttanza di Sony nei confronti del cross play sarebbe frutto di una specifica scelta. Nei mesi scorsi alcuni studi come Chucklefish (gli autori di Wargroove) e Gaijin (War Thunder) avevano lamentato un atteggiamento poco costruttivo da parte di Sony sul tema. A questo proposito il presidente di Sony Worldwide Studios, Shawn Layden, aveva risposto che gli studi interessati ad implementare il cross play nei loro prodotti non devono far altro che comunicarlo.

Voi cosa ne pensate? È solo questione di tempo prima che la linea di Sony sul cross play inizi a mutare? Fatecelo sapere qui sotto nei commenti!

#Sony

Produttore hardware e software giapponese