Sony è riluttante verso il cross play per scelta, dice uno sviluppatore 94

Il CEO di Void Studios è convinto che Sony debba cambiare approccio in tema di cross play, in modo da non deludere le richieste di giocatori e team di sviluppo.

NOTIZIA di Davide Spotti —   08/03/2019

Secondo Luiz Aguena, CEO di Void Studios, la riluttanza mantenuta da Sony nei confronti del cross play sarebbe frutto di una specifica scelta. Una direzione che peraltro dovrà cambiare affinché vengano rispettate le esigenze del pubblico e degli studi di sviluppo.

"È una scelta e se non è qualcosa di temporaneo dovranno inventarsi qualcosa per soddisfare questa richiesta dei loro giocatori", ha osservato lo sviluppatore durante un'intervista realizzata da GamingBolt. "In ogni caso pensiamo che il cross play sia una grande idea per tutti quanti".

Quando gli è stato chiesto se il cross play sarà un fattore trainante nella prossima generazione di console, Aguena ha risposto: "Come sviluppatore non posso dirlo con certezza. Dobbiamo vedere prima qualcosa di ufficiale e fare un po' di test su di esso; per ora non possiamo far altro che speculare su ciò che le console di prossima generazione offriranno ai giocatori e agli sviluppatori. Parlando da utente mi piacerebbe giocare con i miei amici indipendentemente dalla piattaforma considerata".

Nei mesi scorsi Sony aveva aperto al cross play partendo da Fortnite, tuttavia nell'ultimo periodo non sono mancate lamentele da parte di alcuni studi come Chucklefish (gli autori di Wargroove) e Gaijin (War Thunder). Nel frattempo, lo scorso mese il presidente di Sony Worldwide Studios, Shawn Layden, aveva dichiarato che gli studi interessati ad implementare il cross play nei loro prodotti non devono far altro che comunicarlo.

#Sviluppatore

Sviluppatore