Dark Souls 3 ed Elden Ring, scoperta gravissima vulnerabilità su PC

È stata scoperta una gravissima vulnerabilità insita nella versione PC di Dark Souls 3 e con ogni probabilità anche di Elden Ring: ecco di che si tratta.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   22/01/2022
77

Dark Souls 3 e molto probabilmente anche Elden Ring soffrono su PC di una gravissima vulnerabilità che può consentire agli utenti che ci invadono di prendere possesso del nostro sistema.

Sappiamo che ci sono diverse somiglianze fra Elden Ring e Dark Souls 3, ma la questione si spinge oltre la pura e semplice estetica per abbracciare l'effettivo codice di gioco e le sue eventuali debolezze, sottolineate appunto dalla tremenda scoperta fatta alcune ore fa.

In pratica gli utenti che ci invadono durante la partita hanno la possibilità di utilizzare una funzione denominata remote code execution che fa appunto ciò che immaginate: esegue codice in remoto.

Ciò significa che un hacker può letteralmente prendere possesso del nostro sistema, rubare i dati personali e le password, utilizzare il nostro PC come proxy per attività illecite o come macchina da mining, e altro ancora.

Sembra che la vulnerabilità sia già stata sfruttata da alcuni malintenzionati e in rete cominciano a spuntare le prime prove di quanto accaduto, ma non è dato sapere se il problema sia sempre stato presente né quando sia stato scoperto da chi ha interesse a sfruttarlo.

Ora che la questione è diventata di dominio pubblico la speranza è che From Software e Bandai Namco si attivino rapidamente per rilasciare un hotfix in grado di tappare la falla e magari condurre delle indagini sulle eventuali violazioni avvenute finora.