Dead by Daylight: il crossplay non sarà completo su tutte le piattaforme 18

Dead by Daylight sta per ottenere il crossplay ma con caratteristiche diverse a seconda delle piattaforme: con multiplayer tra tutte le console e il PC e i progressi condivisi tra PC, Stadia e Nintendo Switch.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   18/07/2020

Dead by Daylight sta per ottenere un importante aggiornamento che introduce il crossplay con progressione incrociata e trasferimento salvataggi fra diverse piattaforme, ma la questione non riguarderà tutte le console.

Sebbene il multiplayer cross-platform sia probabilmente supportato su PC, Nintendo Switch, PS4 e Xbox One, la cross-progression, ovvero la possibilità di trasferire salvataggi e progressi da una piattaforma all'altra, riguarderà solo PC (Steam), Google Stadia e Nintendo Switch a partire da settembre.

Con questo sistema sarà possibile condividere i progressi nel gioco, acquisti effettuati, elementi dell'inventario e salvataggi tra PC, Stadia e Nintendo Switch, ma la questione in base a quanto riferito da Behaviour Studios non riguarderà invece PS4 e Xbox One.

"Al momento, non possiamo rendere la cross-progression disponibile sulle altre piattaforme e non abbiamo garanzie che possa essere effettuata in futuro", ha riferito il team, pur dimostrando la volontà di "renderla possibile" considerando che si tratta di una richiesta ampiamente presente nella community.

In ogni caso, il multiplayer cross-platform puro sembra sia assicurato tra PC, PS4, Xbox One e Nintendo Switch, con arrivo probabilmente previsto questo autunno, ma la progressione cross-platform sarà invece limitata alle piattaforme riportate sopra.

Nel frattempo, Dead by Daylight è stato annunciato per Google Stadia, con un'edizione comprensiva di tutte le aggiunte arrivate in seguito al lancio fino al DLC Silent Hill Chapter.

Dead by Daylight: il crossplay non sarà completo su tutte le piattaforme