Death Stranding, la band Low Roar salvata dal gioco

La band dei Low Roar è stata letteralmente salvata dall'inclusione nella colonna sonora di Death Stranding, l'ultimo gioco di Hideo Kojima.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   08/01/2020
57

L'inclusione nella colonna sonora di Death Stranding ha letteralmente salvato la band islandese Low Roar dallo scioglimento, come svelato dal cantante Ryan Karazija. Pensate che prima di essere contattati da Sony, i Low Roar registravano la loro musica su di un laptop posto nella cucina di Karazija.

Quando Sony ha contattato i Low Roar, chiedendo l'utilizzo della loro musica, la band non aveva capito che impatto avrebbe avuto la cosa sulla loro carriera. Del resto Sony non aveva voluto svelargli nemmeno per cosa sarebbe stata utilizzata la canzone 'I'll Keep Coming', quindi erano completamente all'oscuro del fatto che sarebbe finita nel trailer di presentazione di Death Stranding. Karazija ha confessato che l'accordo è stato accettato perché erano con l'acqua alla gola. Ovviamente poi sono stati contenti di scoprire che dietro a tutto c'era Hideo Kojima.

Dopo il trailer, la popolarità dei Low Roar è cresciuta e ora la band è in piena attività. Molti commenti ricevuti ai loro video pubblicati su YouTube provengono proprio da fan di Death Stranding, che hanno anche iniziati a seguirli. Karazija ha anche raccontato di aver cenato due volte con Kojima, definito come un uomo adorabile.