Death Stranding, per Kojima è in una fase critica dello sviluppo 62

Stando a Hideo Kojima, Death Stranding è arrivato in una fase critica dello sviluppo, senza specificare però quanto tempo manca per poterci giocare.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   24/03/2019

Hideo Kojima ha pubblicato un aggiornamento sullo stato dei lavori dell'attesissimo e misterioso Death Stranding, affermando che si trova in una fase critica dello sviluppo.

Stando a Kojima, attualmente Death Stranding è in fase di assemblaggio, ossia il team di sviluppo non sta ancora regolando la difficoltà e facendo debugging, ma mettendo insieme le varie parti da cui è composto sulle macchine usate per svilupparlo. Insomma, Kojima Productions lo sta facendo diventare un gioco unico. Il che se vogliamo ci fa capire che difficilmente lo vedremo nel 2019, visto che ancora deve essere rifinito e testato nella sua interezza.

Probabile quindi che l'uscita sia pianifica per il 2020 e che, se le voci che vogliono PS5 in arrivo lo stesso anno fossero confermate, Death Stranding sia un titolo cross generazionale, ossia che esca su PS4 e PS5. Ovviamente per ora queste sono soltanto speculazioni, ma è scontato che più la data d'uscita si allontana, più aumentano le probabilità che qualcosa cambi. Chissà se Sony svelerà qualcosa su Death Stranding durante il primo State of Play, la trasmissione in streaming di PlayStation il cui primo episodio sarà trasmesso lunedì 25 marzo 2019.