Elden Ring: streamer Twitch ci sta giocando usando i suoi segnali cerebrali

Una streamer Twitch sta giocando a Elden Ring utilizzando soltanto i suoi segnali cerebrali, in un esperimento davvero interessante.

Elden Ring: streamer Twitch ci sta giocando usando i suoi segnali cerebrali
NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   23/01/2023
30

Una streamer Twitch di Elden Ring sta giocando utilizzando un sistema di controllo davvero particolare: i suoi segnali cerebrali, con risultati davvero incredibili, quanto futuristici.

A tentare l'impresa è la streamer PerriKaryal che gioca indossando un elettroencefalogramma (EEG) sulla testa. La nostra è riuscita ad assegnare dei tasti ad alcuni stati della sua attività cerebrale, come da lei stessa spiegato:

"Utilizzo un EEG (dispositivo per l'imaging cerebrale) per monitorare l'attività del mio cervello sullo schermo. Funziona inviando l'attività elettrica del cervello al sensor pad posto sulla mia testa, usando una soluzione salina come conduttore. L'ho addestrato a riconoscere certi stati e li ho collegati al pulsante di attacco."

Naturalmente PerriKaryal non ha improvvisato, ma è partita dai suoi studi di psicologia per tentare questo esperimento (ha conseguito un master nella materia).

Certo, non è la prima volta che i segnali EEG sono stati collegati a dei videogiochi, ma mai a uno difficile come Elden Ring. PerriKaryal di suo ha dichiarato che in realtà la tecnologia che sta usando è molto semplice: "Rileva le differenti attività elettriche e i pattern del mio cervello e può riconoscere le differenza tra come lo stesso lavora mentre parlo con voi o mentre attacco."

"Io immagino di spingere qualcosa in avanti in questo modo" ha poi spiegato assumendo un'espressione da attacco. In un'istante il suo personaggio è avanzato e ha attaccato. Quindi ha continuato: "Quando immagino di spingere qualcosa in avanti, l'attività cerebrale è diversa da quando parlo con voi. È davvero semplicissimo e si possono aggiungere più comandi, ma più ce ne sono, più diventa complicato e confusionario."