Epic Games toglie il venerdì libero ai dipendenti, che non la prendono bene

Epic Games aveva stabilito un venerdì libero alternato per i dipendenti durante il lockdown, ma la misura è stata sospesa e i lavoratori non l'hanno presa bene.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   22/10/2021
77

Epic Games aveva istituito un venerdì libero alternato per i propri dipendenti durante il lockdown, ma con il ritorno alla normalità l'azienda ha annullato tale misura, scatenando il malcontento fra i suoi lavoratori.

Lo staff di Epic Games, che sta pensando a un film di Fortnite per il lancio della divisione entertainment, utilizzava questa giornata di riposo per recuperare le energie, spesso in contrapposizione agli straordinari effettuati negli altri giorni.

Progetti importanti come il già citato Fortnite, che si prepara alla Stagione 9, richiedono infatti sforzi continui da parte degli sviluppatori al fine di creare nuovi contenuti che mantengano alto l'interesse dei giocatori.

In una mail inviata ai dipendenti, il chief operating officer Daniel Vogel ha detto che i venerdì liberi alternati non stavano funzionando come avrebbero dovuto, nel senso che molte persone non beneficiavano di tale misura in maniera equa.

Un portavoce di Epic Games ha dichiarato che l'azienda istituirà la regola di non organizzare incontri di lavoro il venerdì, cercando in questo modo di offrire allo staff quantomeno la possibilità di impiegare tali giornate per portare avanti le proprie mansioni in maniera libera.

Quella dei venerdì liberi alternati era una misura dichiaratamente temporanea, ha aggiunto il portavoce, nell'ambito di un'organizzazione che vede già gli uffici chiudere i battenti per quattro settimane l'anno senza considerare i singoli permessi dei dipendenti.