Facebook e Coronavirus: scendono i guadagni, ma è record di utenti connessi 6

Notizie buone e altre cattive per Mark Zuckerberg ai tempi del Coronavirus: tantissimi utenti connessi su Facebook, ma i guadagni scendono rapidamente.

NOTIZIA di Simone Pettine   —   25/03/2020

La pandemia da Coronavirus sta mostrando i suoi effetti anche su Facebook, il social network più famoso al mondo e proprietà di Mark Zuckerberg. In particolare sono emerse due notizie nelle ultime ore, una buona e una cattiva: analizziamole nel dettaglio.

Cominciamo dalla buona notizia: su Facebook è record di utenti connessi contemporaneamente. Prevedibile, al pari della rete italiana congestionata dai bambini che giocano a Fortnite: se è impossibile uscire di casa, alle persone non resta che riversarsi nelle piazze virtuali dei social network, e Facebook è il più ricco e famoso tra tutti. Un portavoce ha confermato che Facebook ha visto un incremento del 50% nel numero di utenti attivi, dallo scorso mese. Le chiamate di gruppo addirittura sono aumentate del 1000%: vedi e propri record, anche se numeri ancora più precisi probabilmente arriveranno in un secondo momento.

La brutta notizia: tante persone presenti non equivalgono automaticamente a guadagni certi. Anzi, gli introiti degli annunci pubblicitari sono in forte calo su Facebook, da quando è cominciata la pandemia del Coronavirus. Questo, secondo i portavoce della società di Mark Zuckerberg, deriva dal fatto che molti paesi del mondo stanno interrompendo traffici commerciali e spedizioni per arrestare la diffusione del Coronavirus; di conseguenza ne risentono anche gli annunci pubblicitari del social network.