Fallout 76: non si spara ai pacifisti, ma le bombe nucleari funzionano 39

Alcuni giocatori hanno trovato il modo di infliggere danni ai pacifisti utilizzando bombe e ordigni nucleari, effettuano in questo modo degli attacchi indiretti e bypassando le restrizioni.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   26/11/2019

Pare che alcuni giocatori abbiano iniziato a colpire i pacifisti di Fallout 76 direttamente con esplosioni nucleari, visto che questo tipo di arma in qualche modo funziona nella modalità pacifista introdotta da Bethesda nel PvP del gioco.

In breve, si tratta di un altro modo creativo che parte della community di Fallout 76 ha trovato per dimostrare la sua tossicità: impossibilitati a colpire direttamente i giocatori che utilizzano la modalità pacifica, alcuni utenti hanno trovato il modo di sfruttare le esplosioni nucleari per infliggere danni ai pacifisti.

Nella modalità pacifica di Fallout 76, infatti, non è possibile colpire con armi da fuoco e direttamente i giocatori che adottano tale posizione, almeno non in maniera significativa. Tuttavia, le esplosioni nucleari sono comunque considerate danni derivanti dall'ambiente, dunque i loro influssi si fanno sentire pesantemente anche su coloro che si trovano in modalità pacifica.

L'escamotage ha fornito subito una scappatoia per seminare panico e distruzione e molti giocatori hanno iniziato a sfruttare bombe e mine nucleari per tempestare di danni da radiazione i pacifisti, oppure per trasformare la loro pacifica esistenza in un inferno popolato da creature derivanti dalla contaminazione ambientale.

Il fenomeno non è ancora molto diffuso, ma molti giocatori colpiti da questo comportamento stanno segnalando la questione sui social, ponendo peraltro il quesito sulla legittimità di questi attacchi, considerando che si tratta a tutti gli effetti di una distorsione delle regole del gioco.