Fortnite e Balletti Rubati, Alfonso Ribeiro abbandona la causa legale contro Epic Games 18

La star di Willy Il Principe di Bel-Air si ritira dalla causa legale contro Epic Games a proposito dei balletti rubati dalla società: ecco i motivi e cosa è successo.

NOTIZIA di Simone Pettine   —   09/03/2019

Proseguono le cause legali della società Epic Games a riguardo dei famosi balletti rubati, di cui si è parlato parecchio nel corso degli ultimi mesi. L'ultimo aggiornamento riguarda la star Alfonso Ribeiro (Willy, Il Principe di Bel-Air) che ha deciso di interrompere la causa legale e tutti i relativi procedimenti in corso.

Lo scorso dicembre 2018 Alfonso Ribeiro, sulla scia di tanti altri artisti afroamericani e personalità del mondo dello spettacolo più o meno note, aveva deciso di denunciare Epic Games: la società gli avrebbe sottratto la famosa Carlton dance, per poi inserirla all'interno di Fortnite (a pagamento) senza né chiedere il permesso né corrispondere alcuna somma. Purtroppo nel corso di febbraio 2019 il copyright sul balletto in questione non gli è stato riconosciuto, di conseguenza qualsiasi azione legale a tema avrebbe avuto (molto probabilmente) esito negativo.

Questo potrebbe costituire un precedente importante sugli pseudo balletti rubati di Fortnite: un avvocato di Epic Games aveva dichiarato nelle scorse settimane che nessuno può "possedere" dei passi di danza. La teoria sarebbe ora avvalorata dal mancato riconoscimento del copyright sulla Carlton Dance di Alfonso Ribeiro: se neppure una star è riuscita ad ottenere un riconoscimento, come faranno tutti gli altri artisti di strada che hanno intrapreso una simile azione legale contro Epic Games?

Fortnite pc

pc  xone  ps4  iphone  ipad  android  nsw 

Data di uscita: 25 Luglio 2017

Acquista dal sito ufficiale