Gran Turismo: Polyphony Digital sta lavorando a una propria tecnologia di Ray Tracing in tempo reale

Polyphony Digital, il team di Gran Turismo, ha mostrato una tecnologia di ray tracing in tempo reale che apre nuove prospettive anche sulle possibilità hardware di PS5.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   28/12/2018
48

Il ray tracing in tempo reale sembra sia la nuova conquista tecnologica destinata a far effettuare un nuovo step evolutivo alla grafica nei videogiochi e a quanto pare il team di Gran Turismo, Polyphony Digital è già sul pezzo, con l'elaborazione di una propria versione della tecnologia in questione.

Gli autori di Gran Turismo, attualmente impegnati ancora su GT Sport, hanno presentato nel corso dell'evento SIGGRAPH Asia 2018 una propria tecnologia basata sul ray tracing in tempo reale, destando un certo stupore visto che finora tale tipologia di grafica è stata elaborata e mostrata soprattutto in ambito Microsoft/DirectX sulle nuove schede grafiche Nvidia RTX, come hanno dimostrato le varie demo mostrate finora. Polyphony Digital ha mostrato un esempio della propria tecnologia nel corso di una presentazione al SIGGRAPH Asia 2018, come dimostra il video sottostante a partire dal minuto 7:20.

GT Sport utilizza un sistema diverso per l'illuminazione, simulando l'effetto del ray tracing in tempo reale ma sfruttando elementi pre-calcolati, mentre la nuova tecnologia consentirebbe di andare direttamente in real time. Tutto questo fa partire una serie di considerazioni interessanti: la tecnologia in questione potrebbe far parte del prossimo Gran Turismo e questo significa che PS5 dovrebbe essere in grado di visualizzare il ray tracing in tempo reale, ma questo è possibile al momento solo su schede grafiche Nvidia RTX, mentre è pensiero comune immaginare il nuovo hardware di PS5 ancora basato su AMD, forse su architettura Navi. Quest'ultima non ha ancora fatto mosse particolari riguardanti il ray tracing in real time ma a questo punto è possibile che tale tecnologia sia supportata dalle prossime schede AMD, a meno che PS5 non si basi su una GPU diversa o che semplicemente la tecnologia di Polyphony Digital sia stata portata avanti solo a scopo di studio o dimostrativo, anche se sembrerebbe piuttosto strano.