Guilty Gear: Strive rimandato a causa del COVID-19 2

Arc System Works ha annunciato che il picchiaduro a incontri Guilty Gear: Strive è stato rimandato ai primi mesi del 2021 a causa della pandemia di COVID-19.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   15/05/2020

Con un messaggio pubblicato su Twitter, Arc System Works ha annunciato che il lancio del picchiaduro a incontri Guilty Gear: Strive è stato rimandato all'inizio del 2021. In realtà il gioco non aveva ancora una data d'uscita ufficiale, ma si parlava di fine 2020, come confermato dallo stesso studio di sviluppo.

A firmare il messaggio è stato Takeshi Yamanaka, il producer di Guilty Gear: Strive: "Anche se lo staff della nostra compagnia e i nostri partner in affari si stanno impegnando moltissimo ad affrontare i cambiamenti dovuti alla pandemia di COVID-19, la nostra intera pianificazione dello sviluppo ha subito dei ritardi."

Arc System Works ha anche deciso di rivedere alcuni aspetti del gioco per migliorarlo seguendo i feedback della comunità che ha partecipato alla closed beta. Comunque sia ha voluto chiedere scusa a tutti quelli che stavano aspettando il gioco per l'anno corrente. Guilty Gear: Strive rimane confermato per PS4.