Half-Life 3 e Left 4 Dead 3 esistevano, ma sono stati cancellati da Valve 77

Half-Life 3, Left 4 Dead 3 e tanti altri progetti non sono leggende e sono realmente esistiti, il problema è che sono stati cancellati da Valve.

NOTIZIA di Luca Forte   —   09/07/2020

Half-Life 3, Left 4 Dead 3 e tanti altri progetti molto interessanti di Valve non sono leggende e sono realmente esistiti. Il vero problema è che lo studio americano ha deciso di cancellare tutti questi videogiochi prima del tempo.

L'uscita di Half-Life: Alyx sembra aver tolto un peso dalle spalle di Valve. Lo studio di Seattle, infatti, dopo diversi anni di silenzio non solo è tornato a pubblicare qualcosa di nuovo, ma si è finalmente messa a raccontare cosa è successo in tutto questo tempo. E quello che è successo sono tanti progetti cancellati, tra i quali ci sono anche i mitologici Half-Life 3 e Left 4 Dead 3. Tutte queste informazioni le abbiamo grazie a The Final Hours of Half-Life: Alyx un interessante progetto di Geoff Keighley sulla serie di Valve.

In questa storia interattiva non si parla solo delle avventure di Freeman, ma di tutta Valve. Per esempio scopriamo che tra Half-Life: Episodio 2 e Half-Life: Alyx almeno 5 "Half-Life" senza nome sono stati cancellati. Ma non solo, tra i progetti cancellati c'erano anche un Half-Life 3 ufficiale e un Left 4 Dead 3. Scopriamo i più interessanti:

  • Half-Life 3 Sarebbe dovuto essere uno shooter con diversi elementi procedurali e un grande livello di rigiocabilità. Il gioco avrebbe costruito in maniera autonoma uno scenario, avrebbe stabilito un obiettivo e avrebbe riempito i livelli di nemici, in modo similare a Left4Dead. Gli sviluppatori avrebbero poi cucito i livelli tra di loro con della narrativa. Il progetto è andato talmente avanti da aver chiesto a Frank Sheldon, l'attore che ha interpretato il G-Man, di prestare nuovamente il suo volto per delle nuove scansioni. Poi i problemi con il Source 2 hanno interrotto i lavori intorno al biennio 2012-2014.
  • Left 4 Dead 3 Era un open world ambientato in Marocco nel quale bisognava sopravvivere a centinaia di nemici contemporaneamente. Anche questo progetto si è arenato per colpa del Source 2.
  • RPG Doveva essere un gioco di ruolo le cui fonti di ispirazione erano Dark Souls, Skyrim e Monster Hunter. Il progetto non ha mai avuto uno sviluppo ufficiale, ma sono stati creati solo alcuni pezzi, che poi furono utilizzati per altri progetti (come un gioco con Axe di Dota 2 come protagonista), anche loro finiti nel nulla.
  • A.R.T.I. Doveva essere un gioco di creazione e distruzione senza fine sulla falsariga di Minecraft. Ad un certo punto il progetto ha coinvolto persino lo scrittore di Erik Wolpaw. In questo caso il progetto è stato accantonato durante lo sviluppo di Half-Life: Alyx.
  • SimTrek Era un gioco VR creato da alcuni membri del team di Kerbal Space Program che è stato accantonato durante lo sviluppo di Half-Life: Alyx.
  • Shooter Era uno sparatutto a tema Half-Life 2 costruito più per dare una dimostrazione delle potenzialità della VR che per altro.
  • Borealis È un altro progetto VR legato ad Half-Life condotto dallo scrittore della serie Laidlaw. Doveva essere ambientato all'interno di una nave in grado di viaggiare nel tempo facendo avanti e indietro tra Episodio 2 e la Guerra delle Sette Ore.
  • Hot Dog Era il nome trovato per un nuovo Left 4 Dead per sviare la curiosità delle persone su internet.
  • Valder Si tratta del primo tentativo di Valve di creare un casco per la realtà virtuale. Era un casco senza compromessi, come il prezzo: 5mila dollari. Half-Life: Alyx avrebbe dovuto uscire assieme a questo hardware.

Cosa ne pensate di questi progetti? Cosa vi sarebbe piaciuto giocare?