Insomniac accusata di maltrattamenti verso le donne 165

Neanche la software house di Spider-Man si è salvata dalle accuse di maltrattamenti alle donne che in queste ore stanno scuotendo l'intera industria.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   23/06/2020

L'ex-dipendente Sol Brennan ha accusato Insomniac Games di essere un luogo di lavoro tossico per le donne, che sarebbero maltrattate in diverso modo. Brennan afferma di avere un elenco a due cifre di donne che sono state danneggiate dalle azioni della compagnia, al punto che alcun non ne vogliono proprio più sapere niente. "Insomniac ha frenato la carriera di grandi donne e non ha lasciato loro altra scelta se non quella di dimettersi, proteggendo i predatori sessuali."

Stando a Brennan, al tempo in cui ha lavorato per Insomniac c'erano almeno tre predatori sessuali all'interno della compagnia, tutti coperti dalla dirigenza. Uno se n'è andato di sua iniziativa, uno è stato licenziato solo quando è diventato troppo pericoloso, perché aveva iniziato ad aggredire sessualmente le persone. Il terzo è ancora dentro, nonostante "ci sia una montagna di prove per sbarazzarsi di lui." Per il terzo Brennan afferma che non ci sarebbe stato modo di dimostrare chi avesse ragione o torto, quindi immaginiamo che si siano comunque svolte delle indagini.

Qui il racconto di Brennan si fa strano, perché uno dei presunti predatori sessuali, Edgar Vargas, non avrebbe fatto altro che fare qualche battuta a sfondo sessuale in sua presenza e aver confessato la sua attrazione verso di lei, senza però compiere atti particolarmente gravi. Anzi lei stessa ha confessato di aver apprezzato la sua compagnia e di averlo cercato più volte per avere dei consigli.

La colpa dell'uomo? Sostanzialmente si sarebbe confessato due volte in una piccola sala riunioni, invero in modo molto esplicito. Brennan si sarebbe sentita a disagio per il suo comportamento, anche perché il suo partner attuale era a sua volta dentro Insomniac. Il predatore sessuale le avrebbe chiesto di non dirgli nulla per non creare attriti sul posto di lavoro.

"All'epoca non aveva compreso quanto questa dinamica di potere fosse problematica. Era il principale reclutatore delle risorse umane. Sarebbe andato alla conferenze e sarebbe stato negli stand."

Vargas avrebbe detto alla Brennan che voleva fare sesso con lei, dandole quello che il suo ragazzo non poteva darle e sottolineando più volte la cosa. Il tutto è finito lì, con i due che sono poi andati insieme in un bar a incontrare altre persone.

L'intera faccenda è stata confermata da Xavier Coelho-Kostolny, ex-Insomniac diventato famoso per aver scolpito i capezzoli di Spider-Man, che ha affermato in merito: "È tutto vero ed è davvero uno schifo doverlo dire."