It Takes Two: Josef Fares pensa che Microsoft abbia fatto un casino coi nomi di Xbox

Josef Fares, il creatore di It Takes Two, in una recente intervista ha detto che Microsoft ha fatto un casino coi nomi di Xbox Series S, X, Mex, Next...

NOTIZIA di Luca Forte   —   15/01/2021
100

In una recente intervista con IGN Josef Fares, il creatore di It Takes Two, non le ha di certo mandate a dire a Microsoft. Fares, famoso tanto per i suoi giochi, quanto per non avere peli sulla lingua, sembra non aver apprezzato la scelta di nomi fatta da Microsoft per la sua next-gen. Secondo lui il colosso di Redmond ha fatto "una pazzia" a chiamare le sua console con nomi "fottutamente confusi" come "Xbox Series S, X, Mex, Next..."

Il tutto è avvenuto abbastanza all'improvviso. Josef Fares, infatti, stava parlando del suo prossimo gioco, It Takes Two. Nel caso in cui vogliate sapere di cosa si tratta vi consigliamo la nostra anteprima di It Takes Two. Nello specifico stava parlando degli eventuali vantaggi che la next gen avrebbe garantito al gioco.

A qual punto Fares ha cominciato a lamentarsi del fatto che le console sono arrivate tardi e "non ho fatto in tempo a creare una versione speciale per PS5 o Xbox blah blah, o in qualunque modo chiamino Xbox Series."

"È un nome fottutamente confuso. Cosa cazzo è successo a Microsoft? Hanno perso la testa. Cosa cazzo hanno fatto. Series S, X, Mex, Next. Ma chi lo sa. Andiamo. Follia. Chiamala Microsoft Box e basta. Non lo so. È un fottuto casino. Credimi, anche loro sono confusi nei loro uffici. Cosa sono X, S...non lo so, e che cazzo" è stato il suo pacato commento.

Sicuramente non condividiamo i modi, con i quali è stata fatta l'analisi, ma, come abbiamo sempre detto, sicuramente Microsoft avrebbe potuto scegliere dei nomi che generassero meno confusione, soprattutto se affiancati a Xbox One, One S e One X già presenti sul mercato.