Konami rescinde il contratto con il calciatore Antoine Griezmann, accusato di razzismo

Konami rescinde il contratto con il calciatore Antoine Griezmann, accusato di razzismo. La star era ambasciatore di Yu-Gi-Oh.

NOTIZIA di Nicola Armondi   —   08/07/2021
117

Konami ha terminato la collaborazione con il giocatore di calcio Antoine Griezmann dopo che un controverso video è apparso online. Griezmann e il suo compagno di squadra Ousmane Dembele sono ripresi mentre si prendono gioco di alcuni membri dello staff di un hotel giapponese e sono ora accusati di razzismo. Griezmann, che gioca per il Barcellona, era un ambasciatore di Yu-Gi-Oh, sia il gioco di carte che l'anime di Konami.

Il video in questione è stato registrato dallo stesso Ousmane Dembele nel 2019 durante un tour del Barcellona in Giappone e mostra entrambi i giocatori che ridono di alcuni tecnici che stanno cercando di aggiustare un televisore dell'hotel. Griezmann non parla nel video, ma Dembele fa alcuni commenti razzisti contro i giapponesi ed entrambi ridono. Questo è quanto riportato da ESPN.

Griezmann
Griezmann

Konami ha affermato: "Konami Digital Entertainment ritiene, in rispetto alla filosofia dello sport, che qualsiasi tipo di discriminazione sia inaccettabile. Avevamo presentato Griezmann come nostro ambasciatore dei contenuti di Yu-Gi-Oh!, tuttavia alla luce dei recenti eventi abbiamo deciso di annullare il contratto."

Il CEO di Rakuten, Hiroshi Mikitani, ovvero uno degli sport del club calcistico di Griezmann, ha chiesto una spiegazione completa di quanto si vede in video. Griezmann ha chiesto scusa a Mikitani in modo diretto.

Griezmann ha affermato di essere "completamente contro ogni forma di discriminazione." Ha inoltre respinto le accuse che gli sono state rivolte ed è "dispiaciuto se il suo comportamento ha offeso i suoi amici giapponesi".

Anche Dembele ha negato ogni accusa di razzismo. "Il tutto è avvenuto in Giappone, ma sarebbe potuto capitare ovunque e avrei usato la stessa espressione. Non stavo quindi colpendo una comunità in particolare. Ho semplicemente usato quel tipo di espressione con i miei amici, indipendentemente dalle loro origini."

Konami ha anche richiesto che il Barcellona, uno dei partner della serie PES, faccia chiarezza sulla questione e spieghi quali azioni saranno prese contro i due giocatori. La squadra spagnola ha affermato: "FC Barcellona si rammarica profondamente del dispiacere dei tifosi giapponesi e asiatici e dei partner del nostro Club causato da un video apparso qualche giorno fa sui social media in cui due giocatori della prima squadra (Ousmane Dembele e Antoine Griezmann) hanno mostrato una mancanza di rispetto nel loro atteggiamento nei confronti di alcuni dipendenti dell'hotel in cui alloggiavano". Il team afferma poi afferma che, pur vero che i due giocatori si sono scusati, il club si riserva di applicare azioni disciplinari contro di loro.

Rimanendo in tema Konami e calcio, si pensa che PES 2022 sarà free-to-play: Konami stravolgerà la serie eFootball per i nuovi rumor.