Microsoft: l'acquisizione di Activision non può essere fermata, dice Michael Pachter

Secondo l'analista Michael Pachter, l'acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft non può essere fermata dall'antitrust: ecco perché.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   09/08/2022
57

L'acquisizione di Activision da parte di Microsoft non può essere fermata dall'antitrust, secondo l'analista Michael Pachter, che ha parlato della questione ai microfoni di Yahoo Finance Live.

Dopo aver pronosticato che Xbox Game Pass arriverà a 100 milioni di abbonati con i giochi Activision, Pachter ha detto la sua in merito agli eventuali rilievi della Federal Trade Commission, che a suo avviso sono inconsistenti.

"Posso dire con grande tranquillità che la FTC non ha basi legali per contrapporsi all'acquisizione", ha dichiarato l'analista di Wedbush Securities.

"Possono provarci, ma un motivo per bloccare l'acquisizione di Activision potrebbe esserci solo se Microsoft smettesse di pubblicarne i giochi sulle piattaforme PlayStation, e hanno già detto che non lo faranno."

"Guardate a ottobre, perché saranno passati nove mesi dall'annuncio dell'acquisizione. È più o meno quello il momento in cui la Federal Trade Commission dovrà agire o decidere di lasciar perdere."

"Se non si muoveranno, Microsoft annuncerà che chiuderanno l'affare entro la fine dell'anno. Vedremo quindi cosa farà la FTC, ma penso che l'acquisizione verrà completata e che accadrà non più tardi del 15 gennaio."