Mikael Nermark ha dato le dimissioni come CEO di Starbreeze, lo studio di PayDay 3

Nella giornata di oggi abbiamo appreso che Mikael Nermark ha dato le dimissioni con effetto immediato dal suo ruolo di CEO di Starbreeze, lo studio di PayDay 3.

NOTIZIA di Luca Forte   —   27/10/2020
11

Nella giornata di oggi abbiamo appreso che Mikael Nermark non è più il CEO di StarBreeze. Le dimissioni hanno effetto immediato, tanto da essere scattate nelle serata di ieri, e sono state motivate con un generico "motivazioni personali". In questo modo lo studio di PayDay 3 ha perso da un giorno all'altro una figura chiave del suo organigramma. Il ruolo di CEO sarà ricoperto ad interim da Tobias Sjögren, un veterano dell'industria.

Torgny Hellström, Chairman of the Board di Starbreeze, ha ringraziato Nermark per il suo lavoro e ne ha riconosciuto il ruolo in questi anni di successi, legati principalmente alla serie di PayDay, e ha detto che è per merito suo se la compagnia è rimasta unita in questo periodo difficile.

Tobias Sjögren fino a questo momento era un membro del Board of Directors di Starbreeze e ha alle spalle una lunga carriera nell'industria dei videogiochi. In passato, infatti, ha ricoperto il ruolo di Studio Manager presso DICE a Stoccolma. In quel periodo lo studio lanciò il primo Battlefield. Inoltre è stato EVP Business Development presso Paradox e CEO di White Wolf.

Dopo aver superato il periodo più nero, che ha portato sull'orlo del fallimento la compagnia, adesso sappiamo che Starbreeze è al lavoro su PayDay 3 e che il gioco che sfrutterà l'Unreal Engine per riuscire a stare al passo con la concorrenza.