Netflix, produzioni fermate negli Stati Uniti e in Canada, anche Stranger Things

A causa dell'espandersi dell'epidemia di coronavirus Netflix si è vista costretta a fermare le sue produzioni negli Stati Uniti e in Canada, tra le quali Stranger Things.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   14/03/2020
18

Netflix ha deciso di fermare tutte le sue produzioni negli Stati Uniti e in Canada, comprese quelle più grosse come Stranger Things e Grace & Frankie, a causa del diffondersi della pandemia di coronavirus. Il colosso dello streaming non è il primo a fermare le sue serie e rimandarne le date di uscita a causa della situazione, ma vista la sua importanza è scontato che faccia più rumore di altre realtà.

Lo stop alle produzioni durerà per almeno due settimane, quindi sarà valutato cosa fare in base all'evolversi della situazione sanitaria. Per adesso non sono stati forniti altri dettagli sulla decisione, a parte le sue motivazioni. Netflix sostanzialmente si è adeguata ai provvedimenti presi per il bene della salute pubblica delle suddette nazioni.

Tra le altre compagnie dell'entertainment che hanno fatto lo stesso, spiccano Disney Television e Warner Bros. Television, ma immaginiamo che seguiranno anche altre. Se le produzioni rimarranno in sospeso per due settimane, potrebbero non subire grossi ritardi rispetto alla tabella di marcia fissata da Netflix, ma se la sospensione dovesse perdurare, potrebbero slittare di settimane o, addirittura, mesi.

Nel frattempo consolatevi con un mese di abbonamento premium di Pornhub o con qualche gioco gratuito per Ms-Dos.