PlayStation ha speso più di Nintendo in spot televisivi fra luglio e agosto 2020

Il brand PlayStation di Sony ha speso più di Nintendo in spot televisivi nel periodo che va dalla metà di luglio alla metà di agosto 2020: ecco i dettagli.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   22/08/2020
86

PlayStation ha speso più di Nintendo in spot televisivi fra luglio e agosto 2020, totalizzando il 43,4% del totale per la categoria life & entertainment stando ai dati raccolti da iSpot.tv.

La casa di Kyoto è solita impiegare molte risorse su tale fronte, e infatti ricorderete che a marzo 2020 Nintendo ha speso oltre 14 milioni di dollari in spot televisivi: un approccio piuttosto evidente anche in Italia.

Il maggiore impegno da parte di Sony è in questo caso dovuto alla promozione di Ghost of Tsushima, approdato nei negozi il 17 luglio e mostrato in TV con il trailer di lancio: la campagna promozionale nella sua interezza ha generato 354,8 milioni di impression.

Nintendo, con il suo 35,4%, ha pubblicizzato in maniera massiccia Paper Mario: The Origami King ma anche diversi altri titoli, facendo passare i suoi spot oltre duemila volte per un totale di 289,5 milioni di impression.

La catena americana GameFly occupa il terzo posto fra le aziende che hanno speso di più in pubblicità televisiva, ma parliamo di una percentuale sostanzialmente inferiore rispetto a Sony e Nintendo: il 7%, a cui fa seguito il 6,6% di Activision, impegnata nella promozione di Call of Duty: Warzone.

Spot Televisivi Luglio Agosto 2020